Dinamo Sassari

Rispondi
Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 4447
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 3 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 15/06/2018, 21:20

Renato Nicolai amministratore delegato Dinamo Sassari
Sassari rinforza il proprio staff.

Immagine

La Dinamo Banco di Sardegna è lieta di annunciare l’inserimento di una nuova figura nel proprio organigramma societario: Renato Nicolai sarà l’amministratore delegato del club biancoblu.
“Siamo felici e orgogliosi di dare il benvenuto nella famiglia Dinamo a un professionista come Renato Nicolai _commenta con grande soddisfazione il presidente Stefano Sardara_, dirigente sportivo di altissimo livello che potrà coordinare a 360 gradi un’azienda come la Dinamo, che ormai è diventata una realtà composita. Sono sicuro che le qualità umane e manageriali del nuovo Ad saranno risorse fondamentali per la programmazione del cammino del nostro club, nel segno della crescita e dell’eccellenza”.
“Sono veramente onorato di entrare a far parte della Dinamo Banco di Sardegna _commenta il neo Ad biancoblu Renato Nicolai_, un club che in questi anni ha costruito con volontà e lungimiranza un serio progetto di strutturazione e crescita. Sono pronto e felice di poter mettere al servizio della società le mie competenze e la mia esperienza, con il proposito di dare il massimo contributo a una realtà consolidata del panorama cestistico italiano qual è Dinamo”.

L’inserimento dell’amministratore delegato non è l’unica novità in casa Dinamo: in uno scambio sinergico di know-how e di figure con la Pasta Cellino Cagliari Dinamo Academy, con l’obiettivo di crescere e acquisire sempre maggiori competenze che possano diventare patrimonio del club, la prossima stagione Viola Frongia -già responsabile delle relazioni internazionali della Dinamo Banco di Sardegna- sarà general manager della squadra rossoblu. Scambio tra Sassari e Cagliari anche nello staff: Luca Rossini, lo scorso anno alla Cagliari Dinamo Academy, questa stagione sarà team manager della Dinamo mentre a Cagliari il suo ruolo sarà coperto da Emanuele Fara, negli ultimi due anni nello staff biancoblu.

Renato Nicolai. Classe 1963, bolognese, Nicolai è docente universitario all’Università di Bologna e ha un lungo curriculum come dirigente sportivo. Ha iniziato nel 1986 nella sua città natale al Cus Bologna dove ha rivestito ruoli manageriali fino al 2006. Ha quindi fatto parte della Fortitudo Bologna, dal 2006 al 2010, per poi passare a Ferrara nella stagione 2010-2011. Dopo il ritorno a Bologna per un anno, alla Biancoblu Basket, nel 2012 sposa il progetto della New Basket Brindisi dove è protagonista dell’ascesa del club pugliese con il ritorno nella massima serie e tre stagioni nella parte alta della classifica di serie A. Nel 2015 è arrivato all’Auxilium Torino con l’incarico di Direttore Sportivo dove ha contribuito in maniera significativa al ritorno dell’Auxilium nell’élite del basket nazionale, culminato con la vittoria della Coppa Italia lo scorso febbraio.


Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 4447
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 3 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 20/06/2018, 8:02

Drake Diener saluta l'Italia. E se tornasse con le Dinamo Legends?

Immagine

Drake Diener al PalaSerradimigni

Qui a Sassari ha giocato tre stagioni indimenticabili, per quello che ha fatto sul parquet (anche una Coppa Italia vinta nel 2014) e fuori dal campo. Qui sono nati due figli. Per questo quando Drake Diener ha annunciato nel maggio scorso il suo ritiro, i tifosi della Dinamo lo hanno sommerso di affetto.

ManDrake ha accettato l'offerta di allenare la Marian University, che si trova a Fond du Lac, la città dove sono nati lui e il cugino Travis. Oggi Drake Diener ha voluto salutare l'Italia, ricordando le squadre dove ha giocato con una simpatica foto dove i due figli fanno da indossatori, e con parole che confermano la statura morale di un grande uomo prima ancora di un grande giocatore.

"Sono passate quasi 5 settimane dopo la mia ultima partita. Ho cercato di trovare le parole per ringraziare le persone e un luogo che hanno reso la mia vita speciale per oltre un decennio. Onestamente, è un compito impossibile. Sono stato incredibilmente fortunato. Non c'è modo di esprimere completamente la mia gratitudine. La mia carriera avrebbe potuto portarmi in un milione di direzioni diverse. Sono grato che mi abbia tenuto in Italia per 11 stagioni. Sono fortunato ad aver giocato in Sardegna e Sicilia, e nel Sud, Centro, e Nord Italia. Ad ogni fermata ho avuto esperienze fenomenali e ho incontrato grandi amici. Ad ogni fermata la mia famiglia e io siamo stati trattati incredibilmente bene. Ad ogni fermata abbiamo sentito lo spirito e la generosità di un Paese che credo sia il posto più' bello del mondo".
E ancora: "Ho giocato con tanti grandi compagni di squadra e per grandi allenatori. Sono grato di aver giocato in molte squadre che hanno avuto successo oltre le aspettative perché avevamo persone di qualità. Non solo mi hanno aiutato a diventare il miglior giocatore che potevo essere, ma hanno reso l'intera esperienza piacevole. Sono stato fortunato ad avere persone così grandi nella mia vita. Sono pronto per ritirarmi. Sono entusiasta per la mia nuova opportunità. Sono entusiasta di tornare a casa, più vicino alla mia famiglia. Non mi mancherà giocare. Non ho giocato per attirare l'attenzione, ho giocato per fare bene il mio lavoro e aiutare la mia squadra. Sono pronto per un altro lavoro. Ma è sicuramente anche un momento triste. Mi mancheranno i miei compagni di squadra. Mi mancheranno le partite vincenti con persone fantastiche. Mi mancherà rompere le pa.. ai fisioterapisti e ai team manager. Mi mancherà essere parte della Serie A e analizzare le squadre. Mi mancheranno le palestre piene. Più di tutto, mi mancherà l'Italia. È un luogo e uno stile di vita che ho imparato ad amare. Sarò per sempre influenzato dai miei anni in Italia. Mi sentirò sempre connesso all'Italia, che avrà sempre il mio amore. I ricordi di ciò che abbiamo fatto dureranno per sempre".

I tifosi sardi lo aspettano, magari il presidente Sardara lo convocherà il prossimo anno nelle Dinamo Legends che disputano ogni anno una gara contro vecchie glorie di importanti club europei.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 4447
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 3 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 20/06/2018, 9:58

La Dinamo aspetta un’Eurochiamata
Basket. Il club sassarese lascia la porta aperta all’EuroCup, un posto è libero ma c’è la concorrenza di Reggio e Cantù

Immagine

SASSARI. Con il campionato fresco di chiusura la Dinamo Sassari si porta avanti, e guardando il lato positivo della medaglia si mette alle spalle l’amarezza per la mancata partecipazione ai playoff e cerca di trasformare lo smacco in vantaggio, puntando all’Europa.

Il nuovo coach è già arrivato: Vincenzo Esposito e il gm Federico Pasquini hanno già avuto il primo tempo necessario per potersi permettere idee chiare sulla squadra che vogliono mettere in campo la prossima stagione per – come da slogan di casa Dinamo – divertire, e divertirsi. E’ arrivato il play titolare Jaime Smith, è arrivata l’ala piccola Terran Petteway, altre trattative sono aperte a partire dagli italiani che completeranno il pacchetto e ai lunghi. Inoltre, è stato ampliato e riorganizzato l’organigramma della dirigenza. Ma non sono squadra e dirigenza gli unici fronti di lavoro aperti in questo momento dal club biancoblù, che continua a guardare oltre confine.

Nell’immediatezza della fine del campionato il presidente Stefano Sardara era stato chiaro. La Dinamo non ha maturato il diritto a far parte di diritto delle squadre ammesse al gran ballo della corte europea, ma «Fiba e Eurolega sanno bene chi siamo, come lavoriamo e cosa possiamo dare», aveva detto il numero uno della società biancoblù, specificando però anche che «nell’eventualità di un invito dall’alto ci dovremo ragionare, perché potrebbe non essere completasmente negativo stare fermi un giro per riflettere e ritrovarci anche in questa dimensione». Nessuna porta chiusa, dunque, ma una presa di coscienza che nasce da una rinnovata programmazione che mette al primo posto le fondamenta intese come società e come squadra, mentre una Coppa Europea diventerebbe una sovrastruttura.

Un’eccezione verrebbe però fatta per l’EuroCup, e non solo perché disputando la Champions League Fiba i biancoblù dovrebbero sobbarcarsi due turni preliminari di qualificazione. Se da Bertomeu e dai suoi una wild card venisse infatti recapitata a Sassari la Dinamo – che preferirebbe questa europarrocchia a quella Fiba –, potrebbe prendere seriamente in considerazione l’ipotesi. Che non è totalmente peregrina. L’organigramma dell’EuroCup (con Trento, Bresce e Torino già sicure) è infatti sostanzialmente definito ma resta a disposizione
un posto con, fra gli altri, tre team italiani candidati: Dinamo, Reggio Emilia e Cantù, 7ª a fine regular season mentre Reggio ha chiuso 12ª e la Dinamo al decimo posto. La Dinamo avrebbe già effettuato la preiscrizione, e viene data come favorita per l’ultima wild card disponibile.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 4447
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 3 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 26/06/2018, 7:06

Dinamo Sassari, è ufficiale: arriva Stefano Gentile
Con il suo arrivo il puzzle biancoblù è quasi completato, anche se resta il mistero di cosa farà Marco Spissu

Immagine

SASSARI. Ora c'è anche il crisma dell'ufficialità: il secondo play della Dinamo Banco di Sardegna Sassari griffata dal nuovo coach Vincenzo Esposito sarà Stefano Gentile. A 27 anni dallo scudetto vinto a Caserta, dove il tecnico della Dinamo giocava accanto a un altro mito del basket italiano, Nando Gentile, la società biancoblù ha annunciato oggi che la prossima stagione il figlio di quest'ultimo giocherà a Sassari.

Nato a Maddaloni, provincia di Caserta, 29 anni, 191 centimetri di altezza per 90 chili di peso, fratello maggiore di Alessandro - talento cristallino per il quale, ugualmente, alcune settimane fa si è parlato di un interessamento del Banco - è uno di quei giocatori in grado di infiammare il tifo perché non gli difettano certo, cuore, grinta e intensità. Molto forte anche mentalmente, dotato di buonissima fisicità, Gentile sa creare per la squadra e trovare soluzioni offensive individuali.

Con il suo arrivo il puzzle biancoblù è quasi completato, anche se resta

il mistero di cosa farà Marco Spissu, il regista costruito in casa, che a questo punto rischia di finire in fondo alle rotazioni di Esposito. Ma ora la priorità per il presidente Stefano Sardara e il general manager Federico Pasquini è il centro titolare. Si lavora per chiudere al più presto
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 4447
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 3 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 01/07/2018, 14:04

Alla Dinamo Sassari arriva il centro ex Pistoia Daniele Magro

Immagine

Arriva un nuovo centro alla Dinamo Sassari.
È la stessa società sassarese ad annunciare l'acquisto di Daniele Magro, classe 1987.
Cresciuto nel vivaio della Benetton Treviso, società con la quale ha debuttato in serie A nel campionato 2004-05 e alla corte di coach Esposito a Pistoia nelle ultime due annate, Magro ha giocato in serie A anche con Venezia e Milano, squadra quest'ultima con cui nella stagione 2015-2016 ha vinto Coppa Italia e scudetto.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 4447
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 3 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 08/07/2018, 19:28

Al nuovo Banco mancano soltanto tre tasselli
Ufficializzato il nuovo staff tecnico: i vice di Esposito sono Casalone e Gerosa Paolo Citrini saluta dopo 8 anni: «Un’esperienza irripetibile in un grande club»

Immagine

SASSARI. Diversi volti nuovi, tante conferme, un addio eccellente e soltanto tre caselle del roster ancora da riempire. Giochi praticamente fatti, in casa Dinamo, per quanto riguarda la nona stagione consecutiva nella massima serie. In attesa di mettere a segno gli ultimi colpi sul mercato (la priorità è il centro titolare), ieri il club biancoblù ha ufficializzato la composizione dello staff tecnico e della compagine fisioterapica e medica che supporterà i giocatori.

Lo staff tecnico. In panchina, come è noto, andrà a sedere Vincenzo Esposito, che avrà come assistenti Edoardo Casalone, ex Derthona, e Giorgio Gerosa, che negli ultimi due anni è stato il responsabile tecnico del settore giovanile biancoblù. Confermato il preparatore fisico Matteo Boccolini, dal 2011 in Sardegna.

Citrini saluta dopo 8 anni. La grande novità è l’assenza, dopo sette stagioni consecutive, dello storico assistant coach Paolo Citrini. Il tecnico di Domodossola, ormai trapiantato in città (è sposato con una sassarese) saluta la Dinamo con un bilancio di quasi 500 partite “giocate”, uno scudetto e tre trofei vinti. «Mi dispiace molto salutare – dice “Citro” – soprattutto perché insieme a quelli della vecchia guardia desideravo un immediato riscatto, la fame e le motivazioni per me sono sempre le stesse del primo giorno. C’è un po’ di amarezza ma questo è lo sport e io alla Dinamo posso soltanto dire grazie per tutto quello che mi ha dato in questi anni. Grazie a Stefano, Gianmario e Giovanni, per me avere fatto parte di questa famiglia è stato un onore». Citrini, 42 anni, era arrivato a Sassari nel 2007 come secondo di Demis Cavina per una stagione. Nel 2010 torna alla Dinamo, neopromossa nella massima serie, per affiancare Meo Sacchetti. «È stata una scalata fantastica – sottolinea Citrini –, dalla prima qualificazione ai playoff all’esordio nelle coppe europee, sino alle vittorie più importanti. I flash, i ricordi e gli aneddoti sono tantissimi, così tanti che prima o poi scriverò un libro su questi anni incredibili. Ho avuto la fortuna di conoscere persone come Mimì Anselmi, ma anche Bootsy Thornton, che per me è il più grande professionista mai approdato a Sassari, e campioni del livello di Travis Diener, quello con il talento più cristallino, e di Jerome Dyson, il killer delle partite secche, l’uomo delle finali». Citrini torna dunque sul mercato, destinazione la Penisola.

Medici e fisioterapisti. La salute dei giocatori sarà affidata al Medical Dinamo Lab, équipe medica interamente made in Sassari che nella passata stagione si è costituita dando vita a un ambizioso progetto a 360 gradi di screening, studio, diagnosi e cura
in piena sinergia tra tutte i professionisti che ne fanno parte. La parte fisioterapica verrà seguita dallo studio Fisioss, eccellenza sassarese dei terapisti Simone Unali, Andrea Giordo e Raffaele Cabizza, che ormai da anni accompagnano il club nelle numerose sfide in Italia ed Europa
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 4447
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 3 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 08/07/2018, 19:29

La Dinamo firma un patto per il basket femminile
Presentato l’accordo con il Sant’Orsola Team, che entra a far parte dell’Academy Garantita la continuità del percorso formativo dal minibasket alla prima squadra

Immagine

L’unione fa la forza e, in questo caso, completa un percorso tutto rosa. Il basket femminile sassarese trofa nuova linfa grazie all’accordo tra la Dinamo Academy e il Sant’Orsola Team 98. La storica squadra neroarancione, che nell’ultima stagione ha vinto il campionato di serie B ed è arrivata sino ai playoff per la promozione in serie A2, entra a far parte dell’universo biancoblù attraverso un accordo che permette di fatto di completare la “filiera”, garantendo continuità a tutte le categorie giovanili sino alla prima squadra.

L’accordo è stato presentato ieri nella Club House di via Nenni da Renato Nicolai, amministratore delegato della Dinamo Banco di Sardegna, Giampiero Sechi, dirigente del settore giovanile biancoblù, Giacomo Spissu, presidente della Dinamo 2000 (che è a sua volta parte del progetto), e Nereo Vasconi, primo dirigente del Sant’Orsola Team 98.

«A partire dalla stagione 2018-’19 – è stato spiegato – le bambine del minibasket Dinamo e Dinamo 2000 avranno l’opportunità di proseguire il loro percorso interamente in casa Academy: dopo il minibasket le giovani atlete accederanno direttamente alle giovanili della Dinamo 2000 dove avranno modo di crescere, imparare i fondamentali e acquisire la giusta preparazione fisica, tecnica e umana. Una volta chiuso il cammino con le giovanili le giocatrici potranno arrivare al Sant’Orsola, storico team di riferimento del basket femminile cittadino, che metterà al servizio delle atlete staff tecnico di primissimo livello e l’opportunità di giocare nelle principali ribalte cestistiche».

«Questo accordo – ha detto Nicolai – non può che giovare al basket femminile, con una realtà
importante come il Sant’Orsola». «Non poteva esserci occasione migliore – ha aggiunto Vasconi – per festeggiare il ventennale della nascita della nostra società. Occorre unire le forze e far sì che le giovani cestiste del territorio possano fare un percorso completo.
Immagine


Rispondi

Torna a “Sport Basket”