• Bentornato su SardegnaIsland

Formula uno

Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 10278
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Formula uno

Messaggio da skywalker » 15/02/2019, 10:54



La nuova Ferrari 2019


Immagine


Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 10278
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Formula uno

Messaggio da skywalker » 17/03/2019, 20:29

Bottas domina il Gp d'Australia. Delusione per le Ferrari FOTO
Secondo, staccatissimo, Hamilton. Quarto posto per Vettel e quinto per Leclerc

Immagine

È la Mercedes a conquistare il podio nella prima sfida di Formula 1 del 2019.
A vincere la prima gara sulla pista di Melbourne in Australia è Valterri Bottas che già alla partenza infila il compagno di squadra e campione del mondo Lewis Hamilton e mantiene la leadership fino all'ultimo giro.
Il britannico - staccatissimo - si piazza alle sue spalle, mentre Max Verstappen, con la Red Bull-Honda, conquista il gradino più basso del podio.
Più lenta di quelle che erano le aspettative della vigilia la Ferrari che si piazza al quarto posto con Sebastian Vettel e al quinto con Charles Leclerc
A seguire Kevin Magnussen che chiude in sesta posizione con la Haas motorizzata Ferrari.
Immagine


Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 10278
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Formula uno

Messaggio da skywalker » 01/04/2019, 11:40

F1, Hamilton trionfa al Gp del Bahrain: Leclerc beffato

Immagine

Il ferrarista aveva dominato per tutta la gara. Alla fine è stato tradito dal motore. Secondo Bottas, ma Charles riesce a rimanere sul podio per l'intervento della Safety Car. Vettel solo quinto per l'ennesimo testacoda
Gara da dimenticare per la Ferrari: inizio strepitoso, con Leclerc che domina, duella con Vettel e va addirittura in fuga. Poi il disastro. Vettel che va in testacoda (ancora...) e getta via la sua gara mentre è in duello con Hamilton e il motore di Leclerc che lo tradisce sul più bello. Alla fine. Quando Hamilton era staccato di 9 secondi e Bottas di 40. Un colpo durissimo per il giovane ferrarista che si è visto passare da due piloti che non vedeva più nemmeno negli specchietti.

Il povero Leclerc riesce a rimanere sul podio solo per l'intervento della Safety car che rimane in pista fino alla bandiera a scacchi. Un colpo di fortuna ma che poteva trasformarsi in una tragedia: se la macchina dei giudici di gara fosse tornata ai box un giro prima della fine della gara Charles - per le condizioni in cui era la sua Ferrari - sarebbe stato passato da tutti. E quindi non sarebbe riuscito ad arrivare nemmeno a punti...
La gara di oggi però ci consegna una Ferrari molto competitiva: non a caso il giro veloce - che quest'anno vale un punto - se l'è portato a casa Leclerc. Competitiva ma ovviamente fragile. E non solo per il disastro della macchina di Charles: l'alettone della Rossa di Vettel si è staccato ed è finito sotto le ruote anteriori in modo apparentemente inspiegabile. Un incidente molto pericoloso che per fortuna non ha avuto conseguenze. A parte la clamorosa doppietta Mercedes. Hamilton ringrazia.

E sul podio, dopo aver fatto cavallerescamente i complimenti a Leclerc spiega spietato: "Le gare sono così: bisogna approfittare di tutte le opportunità che arrivano". Il messaggio alla Ferrari è lanciato.
ORDINE D'ARRIVO
Hamilton
Bottas
Leclerc
Verstappen
Vettel
Norris
Raikkonen
Gasly
Albon
Perez

CLASSIFICA MONDIALE PILOTI
1. Valtteri Bottas (FIN) 44 punti
2. Lewis Hamilton (GBR) 43
3. Max Verstappen (NED) 27
4. Charles Leclerc (MON) 26
5. Sebastian Vettel (GER) 22
6. Kimi Räikkönen (FIN) 10
7. Lando Norris (GBR) 8
8. Kevin Magnussen (DEN) 8
9. Nico Hülkenberg (GER) 6
10. Pierre Gasly (FRA) 4
11. Lance Stroll (CAN) 2
12. Alexander Albon (THA) 2
13. Daniil Kvyat (RUS) 1
14. Sergio Pérez (MEX)

CLASSIFICA MONDIALE COSTRUTTORI
1. Mercedes 87 punti
2. Ferrari 48
3. Red Bull-Honda 31
4. Alfa Romeo Racing-Ferrari 10
5. McLaren-Renault 8
6. Haas-Ferrari 8
7. Renault 6
8. Toro Rosso-Honda 3
9. Racing Point-Mercedes 3


Poi arrivano Verstappen, Vettel, Norris, Raikkonen, Gasly, Albon e Perez

In ogni caso vince Hamilton, alle sue spalle Bottas: doppietta Mercedes. Poi Leclerc sul podio

Fanno rientrare la Safety car sotto la bandiera a scacchi! Decisione folle perché teoricamente si dovrebbe far ricompattare il gruppo.

Alle sue spalle Bottas, poi Leclerc

Hamilton è in parata e si gode l'inaspettata vittoria servita su un piatto d'argento

Leclerc deve solo portare la macchina al traguardo. Ma il ritmo della Mercedes AMG GT di serie riesce almeno a tenerlo

GIRO 57: inizia l'ultimo giro. In regime di Safety car. La gara finirà quindi così, con Leclerc graziato e sul podio.

Verstappen starà maledicendo il suo ex compagno di squadra della Red Bull...

GIRO 56: due giri alla fine. Leclerc spera che la Safety car rimanfa in pista fino alla fine...

Bisogna levare di mezzo le due Renault piantate in mezzo alla pista

SAFETY CAR! Un piccolo aiuto per Leclerc! Sempre che rimanga in pista fino alla fine. Altrimenti...

GIRO 55: Hamilton vola verso la vittoria, alle sue spalle Bottas

Neanche il podio per Leclerc di questo passo!

Verstappen guadagna ancora terreno

Ma Verstappen alle sue spalle spinge forte: ha 6 secondi di distacco

Ora Leclerc cerca di difendere il terzo posto

GIRO 54: Bottas attacca e passa Leclerc, impressionante la differenza di prestazioni, la Ferrari sembra lentissima

Verstappen spinge forte. Cerca anche lui il podio

La Mercedes si avvicina ad una doppietta clamorosa

GIRO 53: Bottas è vicino. Ha preso Leclerc. Lo passa di sicuro

Soli 7 secondi fra Bottas e Leclerc. E' finita

Incredibile beffa per il povero Leclerc: sta per essere passato da un pilota, Bottas, che aveva più di 30 secondi di distacco, quasi mezza pista

GIRO 52: Se continua così Leclerc rischia anche il podio

Via radio dicono a Leclerc di seguire le indicazioni che compaiono sul volante. Lui dice "Ci provo ma non funziona"

GIRO 51: 15 secondi di distacco fra Leclerc e Bottas. Il ferrista è spacciato

Le prestazioni di Leclerc peggiorano ancora. Via radio dice "O mio Dio"

Mancano 7 giri, Bottas guadagna 5 secondi al giro su Leclerc

Hamilton è al comando e si è messo subito in gestione gara.

GIRO 50: Bottas è una furia. Ha già 22 secondi di distacco

Bottas è a 25 secondi, ma la macchina di Leclerc sembra piantata sulla pista

Di questo passo Leclerc non arriva manco sul podio... Che disastro!

GIRO 49: Beffa Ferrari. Leclerc ha perso altri 5 secondi su Bottas

Ed ora Hamilton attacca e passa senza problemi: Lewis va al comando

Via radio dicono a Bottas di spingere per attaccare anche lui Leclerc

Hamilton non attacca, sa che la preda è ferita

GIRO 48: Hamilton è addosso a Leclerc. L'ha preso

Siamo a meno di 3 secondi

Leclerc è sempre più lento di Hamilton

Hamilton arriva addosso a Leclerc

Meno di 5 secondi il distacco Leclerc-Hamilton

GIRO 47, dieci giri alla fine!

Ma la Ferrari di Leclerc non va più!

Ora Leclerc si riprende un po'

GIRO 46

Leclerc rallenta! Via radio lamenta problemi al motore. Il vantaggio su Hamilton scende a 7,5 secondi

COLPO DI SCENA!

Per ora il giro veloce (che porta un punto in più in classifica) è di Leclerc

Leclerc ha 9 secondi su Hamilton e gestisce il vantaggio

GIRO 45: Gli ultimi giri sono i più difficili per le gomme. I piloti sono attentissimi a non danneggiarle

GIRO 44: Duelli nelle retrovie Norris-Raikkonen ma tutti gli occhi sono puntati sul giovane ferrarista in fuga

Ecco le posizioni: Leclerc, Hamilton, Bottas, Verstappen, Vettel, Hulkenberg, Ricciardo, Norris, Raikkonen, Albon

Ora Vettel ha pista libera davanti, vediamo che tempi riuscirà a fare

GIRO 43: Vettel attacca Hulkenberg e lo passa. E' quinto

Vettel ha Hulkenberg nel mirino e la sua quinta posizione

GIRO 42: quindici giri alla fine. Leclerc vola verso il trionfo. Alle sue spalle Hamilton ma staccato di 10 secondi. Poi Bottas

Vettel è una furia. Passa anche Ricciardo. Ora è sesto

Leclerc aumenta il distacco su Hamilton. Ora ha quasi 10 secondi

GIRO 41: Vettel è in rimonta. Attacca e passa Norris. Ora è settimo

Al momento Leclerc è più veloce di Hamilton

Leclerc comunque ha un vantaggio di 8,5 secondi su Hamilton

GIRO 40: Nervi tesi ai box Ferrari. Vettel sprofondato nelle retrovie è un duro colpo

Ecco le posizioni: Leclerc, Hamilton, Bottas, Verstappen, Gasly, Hulkenberg, Ricciardo, Norris, Vettel, Raikkonen

GIRO 39: Vettel ai box per cambiare gomme e alettone. Dopo il sorpasso subito da Hamilton la gara di Vettel è diventata un incubo!

Vettel perde anche l'alettone!

GIRO 38: Hamilton attacca e passa Vettel! Vettel poi va in testacoda!

Bottas ai box per il pit stop

Ruota a ruota Vettel-Hamilton! Vettel rimane davanti! Duello vero

Giro veloce di Hamilton!

GIRO 37: Pit stop per Leclerc. Torna in pista sempre al comando, davanti Bottas

Hamilton è vicinissimo a Vettel!

Ora aspettiamo il pit stop di Leclerc

Ma Hamilton cerca subito l'attacco su Vettel!

GIRO 36: Vettel torna in pista davanti Hamilton! Stavolta è riuscito a conservare la posizione

Ed eccolo: Vettel ai box per il pit stop

Vettel spinge forte prima del pit stop

Hamilton torna in pista alle spalle di Bottas. Vediamo ora che farà la Ferrari

GIRO 35: Pit stop per Hamilton! Ci siamo

GIRO 34: Quasi 9 secondi a Vettel! Oggi Leclerc sta facendo il fenomeno. Nessuno può impensierirlo

GIRO 33: Impressionante la costanza di tempi di Leclerc

Siamo oltre metà gara, fra poco saranno chiare le strategie per i pit stop

GIRO 32: Verstappen è in quinta posizione, ma sta sprofondando nei tempi

Hamilton è visibilmente al limite, ma non ce la fa ad acciuffare Vettel

GIRO 31: Leclerc non molla, continua a spingere come un pazzo. Quindi aumenta il vantaggio su Vettel. #fenomeno!

Ricciardo è 11esimo, ma è forse l'unico che potrebber fare un solo pit stop. Vediamo

GIRO 30: Le gomme per ora non danno problemi, ma è evidente che i piloti stanno attentissimi a conservarle al meglio

GIRO 29: Hamilton ora gira nei tempi delle due Ferrari, posizioni congelate. L'inferno si scatenerà dopo il secondo pit stop

Oltre 8 secondi: il distacco Leclerc-Vettel ora fa paura. Va bene essere più veloci, ma così è troppo...

GIRO 28: Leclerc è in fuga, alle sue spalle posizioni consolidate: si cerca di non distruggere le gomme per arrivare al meglio al fine gara

GIRO 27. Ecco le posizioni: Leclerc, Vettel, Hamilton, Bottas, Verstappen, Hulkenberg, Norris, Raikkonen, Gasly, Perez

Niente da fare per Hamilton. Non ce la fa ad attaccare Vettel. Oggi le Ferrari sono più veloci delle Mercedes, non c'è nulla da fare

E infatti Leclerc ha 8 secondi di vantaggio sul suo compagno di squadra

GIRO 26: Leclerc continua a rimanere al comando. Ormai è dominio

La gara è di 57 giri, siamo nella finestra per fare il secondo pit stop. Vediamo chi sarà il primo a finire le gomme

GIRO 25. Ecco le posizioni: Leclerc, Vettel, Hamilton, Bottas, Verstappen, Hulkenberg, Raikkonen,

Stiamo assistendo a tanti errori in staccata

GIRO 24: Ora è Hamilton ad attaccare! Vettel blocca le gomme, Lewis lo punta e cerca di affiancalo

Nel frattempo Leclerc porta il vantaggio sul secondo a 7 secondi. Ormai è in fuga

Le due Ferrari tornano al comando

Eccolo! Vettel attacca all'esterno e lo passa! Ma Hamilton lo riaffianca, Vettel resiste ed è davanti

GIRO 23: Vettel è vicinissimo ad Hamilton!

Hamilton-Vettel: è duello per il secondo posto. Leclerc ringrazia e guadagna ancora terreno

Vettel si prepara ad attaccare Hamilton

GIRO 22: Hamilton via radio ammette "Ho problemi di gomme"

Vettel è in zona DRS su Hamilton!

Vettel si avvicina sempre più ad Hamilton

GIRO 21: Raikkonen e Hulkenberg sono in duello per il settimo posto. Spettacolo per tifosi

Ricciardo deve ancora fare il primo pit stop

Ecco le posizioni: Leclerc, Hamilton, Vettel, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Raikkonen, Hulkenberg,

GIRO 20: Leclerc vola. Ha 5,3 secondi di vantaggio su Hamilton che è in evidente difficoltà. Buone notizie quindi per Vettel che sta cercando di riprendersi la seconda posizione

E infatti Hamilton arriva lungo. Perde un secondo al giro da Vettel. Nuovo duello all'orizzonte

I tempi di Hamilton peggiorano, probabilmente ha problemi di gomme: deve fare per forza due soste

GIRO 19: Leclerc ha rifilato 4,5 secondi di distacco ad Hamilton. Una sua prestazione così in pochi se l'immaginavano...

GIRO 18: La gara continua come è iniziata. Ossia sotto il segno di Leclerc

Ma Vettel ha un distacco da Hamilton di 3 secondi

Vettel ora suona la carica, cerca di avvicinarsi ad Hamilton per riprendersi la seconda posizione

GIRO 17. Ecco le posizioni: Leclerc, Hamilton, Vettel, Ricciardo, Bottas, Verstappen, Raikkonen, Hulkenberg,

La rimonta di Hamilton? Non c'è: al momento Leclerc va più forte di tutti

GIRO 16: Niente da fare, Leclerc oggi da il fenomeno: giro veloce! Alle sue spalle un feroce Hamilton. Che però ha 3,5 secondi di distacco

Bene anche le Alfa: Raikkonen è settimo e Giovinazzi ottavo

GIRO 15: Leclerc è sempre al comando. Una sosta per tutti, tranne Ricciardo che è momentaneamente in seconda posizione

Vettel torna in pista alle spalle di Hamilton. Posizione persa, che disastro

Vettel ai box per il pit stop

GIRO 14: Bottas passa Verstappen

Pit stop anche per Hamilton!

Pit stop per Leclerc

Vettel ora se la deve vedere con l'attacco di Hamilton

TREDICESIMO GIRO: Bottas torna in pista in quinta posizione

Hamilton nel frattempo si avvicina a Vettel!

Bottas ai box per il pit stop

DODICESIMO GIRO: Fuori i meccanici Mercedes ai box

Pit stop anche per Gasly

Pit stop per Verstappen

UNDICESIMO GIRO: Leclerc rifila 3.1 secondi a Vettel, ma è ancora duello

Le Ferrari sono velocissime

DECIMO GIRO: pit stop per Raikkonen. Inizia il balletto delle soste di chi farà due soste

Leclerc riporta il vantaggio a 1,9 secondi. Niente da fare, oggi è nettamente più veloce di Vettel

Condizioni di pista difficilissime: tanto vento e pista sporca di sabbia

Altro colpo di scena: ora le due Mercedes sono più veloci delle due Ferrari. Inizia la rimonta delle auto tedesche

NONO GIRO: Vettel non molla ed è sempre lì pronto ad approfittare del minimo errore di Leclerc

Leclerc sbaglia una curva e blocca le gomme. Vettel si avvicina un po'. Ma è ancora lontano per attaccarlo

OTTAVO GIRO: Leclerc continua a fare il fenomeno. Ha rifilato 1,7 secondi a Vettel dopo averlo passato

Ecco le posizioni: Leclerc, Vettel, Hamilton, Bottas, Verstappen, Ricciardo, Raikkonen, Hulkenberg, Perez, Magnussen

SETTIMO GIRO: Leclerc ha 1,4 secondi di vantaggio su Vettel. Poi Hamilton

Altro colpo di scena: Vettel è ufficialmente in difficoltà: ora ha Hamilton alle spalle

Leclerc vola via! Sta andando come un razzo. Ha appena rifilato un secondo a Vettel

SESTO GIRO: Leclerc ora è al comando, alle sue spalle Vettel appena scavalcato. Poi Hamilton a 4 secondi e quindi Bottas. Le Ferrari oggi volano

Di forza Leclerc attacca e passa Vettel!

Hamilton è a 3,7 secondi dalle due Ferrari

Leclerc potrebbe attaccare da un momento all'altro. Ha anche il vantaggio del DRS

QUINTO GIRO: Leclerc è velocissimo, molto più di Vettel. Che farà la Ferrari?

Leclerc fa il fenomeno. Accorcia ancora le distanze su Vettel. Lo ha preso!

Sainz attacca Verstappen. I due si toccano, Sainz buca e deve tornare ai box

QUARTO GIRO: Vettel è ufficialmente in fuga. Ha un secondo di vantaggio su Leclerc

Colpo di scena: Leclerc guadagna ancora terreno su Vettel!

Fuma il motore di Verstappen, Sainz si fa sotto.

TERZO GIRO: Leclerc cerca di avvicinarsi a Vettel, alle sue spalle Hamilton guadagna però terreno

Ecco le posizioni: Vettel, Leclerc, Hamilton e Bottas. Poi Verstappen, Sainz e Magnussen

Hamilton rompe gli indugi: attacca e passa Bottas anche lui

SECONDO GIRO: Bottas attacca di nuovo Bottas e lo ripassa!

Hamilton attacca Leclerc, ma non ce la fa

Vettel è al comando, poi Bottas, Leclerc, Hamilton, Verstappen

Lo passa, è secondo!

Bottas attacca subito Leclerc!

Vettel soffia la pole a Leclerc e va al comando

Le due Ferrari scattano subito in testa

P A R T I T I !

VIA!

Semaforo rosso, ci siamo

BANDIERA VERDE

Auto di nuovo schierare, pronte alla partenza

Ci siamo, pochi secondi al via

Le auto stanno tornando sulla griglia si partenza

Via, partiti per il giro di ricognizione, tutte le auto sono scattate senza problemi

Nel bel mezzo del deserto ci sono due lampi rossi. Leclerc davanti a Vettel. Tutti gli occhi puntati sulla prima fila

Ci siamo, pochi minuti al via
Immagine


Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 10278
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Formula uno

Messaggio da skywalker » 15/04/2019, 10:29

F1, in Cina altra doppietta Mercedes: vince Hamilton davanti a Bottas, terza la Ferrari di Vettel

Immagine

Anche la terza prova della stagione si chiude nel segno delle frecce d'argento. Il britannico conquista il Gp numero 1000 della storia della F1 dominando dall'inizio alla fine e si porta al comando del mondiale. La Rossa sale sul podio con il tedesco, quinto Leclerc
Terza doppietta in tre gare, per la Mercedes, secondo successo consecutivo per Lewis Hamilton e stavolta strameritato dopo quello fortunato in Bahrain per il guasto sulla rossa di Charles Leclerc: il cinque volte campione del mondo si fregia anche della vittoria del Gp numero 1000 della storia della F1, che per lui è anche il sesto in Cina e il 75° in carriera. Con una gara in solitaria dopo aver superato al via il poleman e compagno di squadra Valtteri Bottas, secondo al traguardo, Lewis si prende anche la leadership della classifica generale con 68 punti, +6 punti sul finlandese.

La Ferrari terza con Sebastian Vettel al primo podio stagionale: al tedesco viene strappata all'ultima tornata la soddisfazione del giro più veloce dalla Red Bull di Pierre Gasly sesta all'arrivo. Quarta la Red Bull di Max Verstappen che si è messa in mezzo all'altra rossa, quella del giovane ferrarista Charles Leclerc solo quinta. L'olandese ha recuperato una posizione rispetto alla griglia favorito anche dall'ordine di scuderia del Cavallino: nonostante il monegasco, nuova stella rossa, abbia superato allo start il suo capitano, è stato sacrificato dal muretto che gli ha chiesto di farsi da parte e far passare Seb già all'11° giro. Ma poi il quattro volte campione del mondo non ha dimostrato in pista di essere tanto più veloce del suo allievo.


Seb dopo il brutto errore in Bahrain col testacoda avuto sotto attacco di Hamilton, ha reagito bene in Cina. E si è reso protagonista di una bella e corretta battaglia con Verstappen. Infatti è contento, ma non troppo: "Del podio sono felice. Abbiamo cercato di stare con le Mercedes, ma erano troppo veloci sin dalla partenza. La lotta con Max è stata abbastanza divertente, ma l'obiettivo era cercare di stare dietro alla Mercedes. Erano troppo veloci per noi, complimenti a Valtteri e Lewis. Non ho staccato Leclerc? E' vero, ho avuto un paio di bloccaggi. Ma per tutta la gara non abbiamo avuto il ritmo della Mercedes. E' un po' un peccato che Charles non sia riuscito a riprendere Max alla fine, guardavo dagli schermi, penso ci sia arrivato vicino. Dobbiamo lavorare tanto a casa, è un buon risultato ma non grandioso". Per lui il quarto posto in classifica con 37 punti, ha scavalcato Leclerc di una lunghezza.
Distanti, imprendibili, gli avversari. Lewis, un po' in ombra all'inizio del fine settimana cinese, è venuto fuori nella seconda parte delle qualifiche ma ha dovuto concedere a Bottas la pole. Si è rifatto in gara, subito dopo lo spegnimento dei semafori: "Non è stato il weekend più lineare per me, ma per il team è un risultato fantastico. Quando siamo arrivati qui non sapevamo quale sarebbe stato il rapporto di forza con la Ferrari, che era stata velocissima in Bahrain. Ma qui Valtteri è stato velocissimo sin dall'inizio, ha fatto un ottimo lavoro. Fare una doppietta nel GP 1000 è importante. La partenza è andata molto bene, ho fatto lì la differenza. Il resto è storia. Il pitstop doppio? E' stata una gara esemplare per tutti, ma siamo solo alla terza gara. Siamo tutti molto vicini, e non ho idea di come sarà la prossima".

Bottas torna dietro al suo leader: "Ho perso la gara in partenza, la macchina andava bene e il passo era simile. E' un peccato, in partenza ho avuto un po' di pattinamento. Sono i piccoli dettagli a far la differenza ma siamo ancora a inizio stagione, finora è andata bene. Sono felice per il team, abbiamo fatto tre doppiette". Enormi. Tanto da ingrandire la fotografia del mondiale anche se è solo l'inizio: per un motivo o per l'altro, le Mercedes sono avanti. In classifica costruttori, valgono quasi il doppio del Cavallino (130 punti contro 73).

Le Ferrari, come già intuito in tutto il week end, non hanno avuto il passo per infastidire più di tante le Frecce. E in più forse per ristabilire certe priorità, non sono state molto lucide nelle strategie: l'ordine di scuderia forse per motivare Seb, ma non efficace quanto sperato oltre che mal digerito da Charles che però ha educatamente eseguito. Poi un secondo rientro ai box per Leclerc un po' tardivo che gli ha impedito di attaccare Verstappen e alla fine di perdere una posizione e punti rispetto al via. Ne è valsa la pena?

Il team principal Mattia Binotto risponde: "Certo la gara di Leclerc è stata un po' compromessa, ma noi cercavamo di dare spazio a Seb per vedere se riusciva a tenere il ritmo delle Mercedes. Penso che sia stata la scelta giusta. Le situazioni cambiano ad ogni gara. Oggi non ne usciamo con troppa delusione ma più con la voglia di capire cosa non ha funzionato e di migliorare. Le Mercedes sono state molte veloci e nel complesso decisamente superiori in tutto il fine settimana. Per Vettel un terzo posto può far bene ma probabilmente serve altro...". Serve cominciare a vincere.
Immagine


Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 10278
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Formula uno

Messaggio da skywalker » 29/04/2019, 8:26

Formula 1, Gp Azerbaigian: vince Bottas davanti a Hamilton. Quarta doppietta in fila della Mercedes
A Baku si impone il finlandese davanti al campione del mondo. Terza la Ferrari di Vettel, fa discutere il ritardato pit stop di Leclerc alla fine quinto

Immagine

Altro che rodeo, tombini che volano e botti annunciati. Baku diventa il gran premio più tranquillo e pacifico di sempre, e dunque eccoci alla quarta doppietta consecutiva della Mercedes: è record del mondo. Solo che vince quel Valtteri Bottas con cui tocca scusarsi per averlo definito cameriere e scudiero (però, diciamo le cose come stanno: in passato lo ha fatto) e dunque, se Hamilton non s'è già involato in fuga solitaria e monologo mondiale, è grazie al finlandese che oggi ha imparato a fare lo sguardo feroce.
Anzi, è lui in testa al Mondiale, oggi. Per un punto, ma basta anche quello per trionfare. Sarebbero stati due, in realtà, se Charles Leclerc non gli avesse sottratto quello del giro più veloce proprio all'ultima chance, consolazione (magra) per il monegasco che ha chiuso quinto dopo aver illuso per una trentina di giri al comando. Del suo mancato pit stop, e di quale sia stata la strategia Ferrari, se ne discuterà a lungo.
Sul podio c'è finito l'altro ferrarista, Sebastian Vettel, diventato ormai un campione di regolarità nel bene e nel male: nel senso che nulla ha rischiato e si è preso i punti, forse pensando anche alla lezione dello scorso anno, con pensieri del tipo 'meglio prendere punti che finire ritirati'. Ora la Formula Uno approda in Europa, e si comincia dalla Spagna: ma la domanda è se il discorso mondiale non sia ormai già chiuso.
Immagine


Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 10278
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Formula uno

Messaggio da skywalker » 25/06/2019, 18:30

F1 GP Francia 2019: Hamilton vince davanti a Bottas. Leclerc è terzo

È doppietta Mercedes anche in Francia: Lewis Hamilton ha dominato la corsa dal primo all'ultimo metro davanti al suo compagno di scuderia Valtteri Bottas, mentre il ferrarista Charles Leclerc è terzo ed è anche l'unico ad aver offerto un po' di spettacolo tentando un sorpasso sul finlandese all'ultimo giro. Sebastian Vettel, quinto, a suo modo è riuscito a beffare Hamilton perché gli ha "rubato" in extremis il giro veloce.

Immagine

Formula 1: la classifica piloti dopo il GP di Francia

1) Lewis Hamilton (Gbr) Mercedes 187
2) Valtteri Bottas (Fin) Mercedes 151
3) Sebastian Vettel (Ger) Ferrari 111
4) Max Verstappen (Ned) Red Bull Racing Honda 100
5) Charles Leclerc (Mon) Ferrari 87
6) Pierre Gasly (Fra) Red Bull Racing Honda 36
7) Carlos Sainz (Esp) Mclaren Renault 26
8) Daniel Ricciardo (Aus) Renault 22
9) Kimi Räikkönen (Fin) Alfa Romeo Racing Ferrari 17
10) Kevin Magnussen (Den) Haas Ferrari 17
11) Nico Hulkenberg (Ger) Renault 14
12) Lando Norris (Gbr) Mclaren Renault 13
13) Sergio Perez (Mex) Racing Point Bwt Mercedes 13
14) Daniil Kvyat (Rus) Scuderia Toro Rosso Honda 10
15) Alexander Albon (Tha) Scuderia Toro Rosso Honda 7
16) Lance Stroll (Can) Racing Point Bwt Mercedes 6
17) Romain Grosjean (Fra) Haas Ferrari 2
18) Antonio Giovinazzi (Ita) Alfa Romeo Racing Ferrari 0
19) George Russell (Gbr) Williams Mercedes 0
20) Robert Kubica (Pol) Williams Mercedes 0

Formula 1: la classifica costruttori dopo il GP di Francia

1) Mercedes 338
2) Ferrari 198
3) Red Bull Racing Honda 136
4) McLaren Renault 39
5) Renault 36
6) Racing Point Bwt Mercedes 19
7) Alfa Romeo Racing Ferrari 17
8) Toro Rosso 17
9) Haas Ferrari 16
10) Williams Mercedes 0
Immagine


Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 10278
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Formula uno

Messaggio da skywalker » 14/07/2019, 19:58

F1, a Silverstone trionfa Hamilton. Bottas secondo, Leclerc terzo. Disastro Vettel, è solo 16°

Immagine

Il britannico della Mercedes vince per la sesta volta il Gp di casa aumentando il vantaggio in classifica generale sul compagno di team (+39) che chiude alle sue spalle e davanti alla Ferrari del monegasco. Il tedesco, penalizzato per aver tamponato Verstappen, lontanissimo

Fortunato quanto talentuoso, Lewis Hamilton trionfa "a casa sua" ed è il 6° successo - battuto il record di Jim Clark e Alain Prost - su questa pista suggestiva e antica dove si è corsa la prima corsa mondiale, nel 1950. Il pilota Mercedes ringrazia Antonio Giovinazzi, che al 20° giro si ferma nella ghiaia con la sua Alfa Romeo e così la safety car permette all'inglese di prendere finalmente la testa della gara, vincendo la cocciuta resistenza di Bottas: al 7° successo su 10 gp, con uno straordinario ultimo giro veloce, Lewis aumenta il suo vantaggio in classifica (+39) sul compagno di squadra, che chiude 2°. Dominio della Mercedes, che "vendica" il successo Ferrari dell'anno passato. Ma la Rossa esce comunque a testa alta grazie al giovane Leclerc, che sale sul gradino più basso del podio regalando una prestazione entusiasmante per coraggio e destrezza: da togliere il fiato l'ennesima battaglia con Verstappen (l'olandese della Red Bull finisce 5°), da libri di storia il sorpasso sul francese Gasly al 36° giro. Vettel invece rovina del tutto un fine-settimana opaco tamponando colpevolmente Verstappen: chiude lontanissimo, 16°, con 10 secondi di penalità, e tagliato il traguardo va a chiedere scusa a Max.
Hamilton: "Che felicità, sembra la prima volta"
"Che giornata, vi amo tutti: grazie per essere venuti, ed essere parte della mia felicità. Mi manca il respiro, non riesco a dire quando sono felice per la mia famiglia e questa gente: mi sembra la prima volta, non avrei mai potuto farlo senza il pubblico e la gente che lavora per me in fabbrica, duemila persone con ne loro famiglie. Io sono solamente una ruota di questo stupendo ingranaggio", festeggia Hamilton, sventolando la Union Jack. Dicono che non sia il pilota più amato dai britannici, ma oggi i 140.000 di Silverstone sono tutti per lui. "Congratulazioni a Lewis, ha fatto una grande gara. Io pensavo di vincere e controllare la gara, purtroppo è arrivata la safety car e poi ho dovuto fermarmi per le gomme. Ma il passo è stato buono, continuerò a lottare per il titolo", dice Bottas.

La prepotenza Mercedes
Al via le Mercedes sono andate subito a comandare, con Hamilton che più volte ha dato l'assalto al compagno di squadra riuscendovi al 4° giro con un incrocio da paura, però Bottas gli ha subito risposto: finlandese davanti e Lewis - evidentemente più veloce - che prudentemente ha preso tempo, evitando l'eccessivo consumo delle gomme in scia. Dietro alle Petronas la battaglia tra Leclerc e Verstappen era appena cominciata: l'olandese al 10° giro in più occasioni ha rischiato di tamponare il ferrarista, poi si è messo a superarlo all'esterno ma il pilota Red Bull è stato portato fuori pista proprio come aveva fatto lui con Charles a Zeltweg.
Lo spettacolo dei Duellanti
Della bagarre ha provato ad approfittare Vettel, che poi però è stato passato da Gasly: il francese, compagno di squadra di Max, subito dopo è uscito per cambiare i pneumatici. Alla quattordicesima tornata sono andati in pit lane anche i Duellanti, ed è stato ancora spettacolo: Verstappen (montando un'altra intermedia) è uscito in leggero anticipo bruciando il monegasco, che però subito dopo ha rimesso la SF90 davanti alla Red Bull. Tre giri ancora, e mentre Max e Charles continuavano a prendersi a cazzotti, Bottas ha scelto di mettere le gomme dure. Finalmente in testa, Hamilton ha cominciato ad aumentare il ritmo.
Giovinazzi nella ghiaia, la svolta
La svolta è arrivata al 20° giro, complice Antonio Giovinazzi che ha perso il controllo dell'Alfa Romeo finendo nella ghiaia: bandiera gialla sventolata nel momento perfetto per Hamilton, che ha fatto in tempo a prendere la pit lane per mettere a sua volta i nuovi pneumatici. La safety car ha favorito, insieme al 5 volte campione del mondo, anche Verstappen e un Vettel che saggiamente aveva disobbedito agli ordini di scuderia cambiando in ritardo le gomme. La girandola di soste ha dunque celebrato la leadership di Hamilton e Vettel, 3°. Dietro al tedesco le due Red Bull (Verstappen, Gasly), poi Leclerc.
Vettel tampona Verstappen
Al 36° giro il pilota monegasco ha regalato un capolavoro di destrezza e coraggio, superando Gasly all'esterno del Luffield Corner. Un giro più tardi una manovra altrettanto talentuosa di Verstappen all'altezza dello Stowe su Vettel, che ha provato a rispondergli lungo il breve dritto di Vale ma ha finito per sbagliare il punto di frenata tamponando brutalmente l'olandese. Sebastian è stato costretto a rientrare per cambiare musetto e gomme (poi prenderà 10 secondi di penalità), mentre Max è rimasto in pista.
Charles, i complimenti da Lewis
Ai box Mercedes invitano Hamilton a fermarsi per un 2° cambio gomme, ma l'inglese rifiuta. Leclerc, 3° ma indomabile, chiede via radio notizie sul gap da Lewis perché vorrebbe approfittarne di un eventuale stop: però il ferrarista a 3 giri dal termine ha 26 secondi di distacco. Comunque troppi. Non importa, il ragazzo ricorderà per sempre questa giornata. E dopo il traguardo riceve i complimenti da Hamilton, che ammette: "Sono stato fortunato". La rivincita tra 2 settimane in Germania.
Immagine


Rispondi

Torna a “In Pista”