• Bentornato su SardegnaIsland

Linguine all’aragosta

Rispondi
Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 13164
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 9 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Linguine all’aragosta

Messaggio da skywalker » 04/07/2018, 19:18

Immagine

DIFFICOLTÀ:elevata
PREPARAZIONE: 40 minuti
COTTURA: 45 minuti

IL VINO GIUSTO
Servite con questa pasta prelibata l’Alghero Torbato Spumante o un Franciacorta non millesimato.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

• 320 g di linguine
• 1 aragosta da 1 kg circa
• 1 scalogno
• 1 spicchio di aglio
• vino bianco secco
• 1 piccolo peperone giallo
• 1 rametto di santoreggia
• 1 rametto di timo
• 2-3 foglie di basilico
• olio extravergine di oliva
• sale
• pepe

PREPARAZIONE

Lavate il peperone e asciugatelo; fasciatelo in un foglio d’alluminio e cuocetelo in forno caldo a 220 °C per circa 30 minuti, quindi sbucciatelo, mondatelo e tagliatelo a pezzi.
Tagliate a pezzi testa, base delle antenne e zampe dell’aragosta: ricavatene tutta la carne possibile e tenetela da parte compresa la materia gialla contenuta nella testa e le eventuali uova.
In un capace tegame scottate le zampe e la corazza in 3 cucchiai di olio, schiacciandole bene; unite l’aglio e lo scalogno sbucciati e un bicchiere di vino. Lasciate parzialmente evaporare a fuoco alto, aggiungete il peperone, le foglioline di timo e santoreggia, salate e proseguite la cottura, a tegame coperto e abbassando la fiamma al minimo, per circa 20 minuti.
Eliminate tutti i frammenti di corazza dell’aragosta, asportatene la polpa e mettete quest’ultima tagliata a tocchetti nel sugo, con le uova e la crema gialla della testa. Aggiungete ancora un paio di cucchiai di olio, una spruzzata di vino e il basilico. Proseguite la cottura a pentola scoperta ancora per 10 minuti a fuoco basso.
Lessate nel frattempo le linguine in abbondante acqua bollente salata, scolatele al dente e fatele saltare nella padella con il sugo a fuoco vivace.


Immagine


Rispondi

Torna a “I Primi”