• Bentornato su SardegnaIsland

Trenino verde

Rispondi
Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10971
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 8 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Trenino verde

Messaggio da skywalker » 03/07/2019, 6:15

La commissione Lavori pubblici del Senato ha approvato la proposta di legge Marino che consentirà al Trenino verde di riprendere le sue corse.

Immagine

Il Trenino Verde potrà riprendere le sue corse. La commissione Lavori pubblici del Senato ha approvato la proposta di legge Marino che consente alla società Arst, seppur in assenza di titolarità di licenza ferroviaria, di continuare a gestire le reti ferroviarie isolate della Sardegna a scopo turistico e quindi di dare continuità alle tratte del trenino verde.

«Si chiude oggi con successo – commenta Nardo Marino, deputato del Movimento 5 Stelle – un percorso iniziato lo scorso febbraio con la presentazione della proposta di legge che mi ha visto come primo firmatario alla IX Commissione Trasporti della Camera e la successiva approvazione. La procedura straordinaria, che ha consentito al provvedimento di bypassare il passaggio in Aula per ottenere il via libera definitivo dalla Commissione del Senato in sede deliberante, ci consente di velocizzare ulteriormente l’iter: la legge sarà immediatamente operativa e entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, come previsto dall’emendamento ad hoc da me presentato in qualità di relatore. Questa legge apre scenari nuovi e importanti per le ferrovie turistiche italiane – spiega Nardo Marino -. Oltre a salvare il Trenino Verde dal binario morto in cui era finito, la modifica della legge del 2017, n.128, in materia di affidamento dei servizi di trasporto nelle ferrovie turistiche isolate dalla rete ferroviaria, consentirà anche ai musei ferroviari e alle associazioni di erogare direttamente il servizio di trasporto turistico.»

La legge darà finalmente la possibilità alle ferrovie turistiche di svilupparsi anche in Italia e di raggiungere i risultati di altri Paesi europei, come la Francia.

«Ringrazio i colleghi parlamentari, l’Arst, il Comitato Trenino Verde e tutti coloro che – conclude il deputato – hanno condiviso le varie fasi di lavoro con sensibilità.»


Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10971
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 8 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Trenino verde

Messaggio da skywalker » 04/08/2019, 14:14

Turismo, il trenino verde può ripartire
Riprende forza il contratto di gestione con l'Arst

Immagine

Il Trenino verde della Sardegna può ripartire. Con l'entrata in vigore della legge sulle linee ferroviarie a uso turistico approvata dal Parlamento e pubblicata ieri 31 luglio, la Regione ha dato il via libera al contratto di gestione e manutenzione con l'Arst, ultimo passaggio per il riavvio del servizio.

«Abbiamo sollecitato più volte - commenta con soddisfazione l'assessore dei Trasporti, Giorgio Todde - che la vecchia legge venisse modificata: è stata approvata e finalmente ieri è entrata in vigore. Così oggi stesso abbiamo dato l'ok al contratto con l'Arst e il Trenino verde può ripartire

da subito. È una grande vittoria per tutta la Sardegna, sono contento per i nostri operatori turistici. È un treno storico, una risorsa importante e non solo simbolica per la nostra economia, e in questi anni io e tutta la Giunta faremo di tutto per valorizzarlo», conclude l'assessore Todde.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10971
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 8 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Trenino verde

Messaggio da skywalker » 12/08/2019, 13:03

Trenino verde: un catorcio fra i binari
Convoglio arruginito e senza aria condizionata: immagine flop per i turisti sulla tratta Mandas-Laconi

Immagine

MANDAS. Quando è comparso alla stazione di Mandas qualcuno ha pensato che fosse uno scherzo. Lo avrà pensato il macchinista, che si è trovato davanti 55 passeggeri smaniosi di percorre la tratta descritta dallo scrittore David Herbert Lawrence, ma soprattutto lo avranno pensato i turisti, costretti ad immaginare che quel catorcio su rotaia sarebbe stato il loro mezzo di locomozione per quasi cinque ore di viaggio, tra andata e ritorno.

Invece, era tutto vero: quella motrice tenuta insieme dalla ruggine e quelle carrozze sgangherate, decorate dai peggiori writers sulla scena della street art sarda, erano davvero il tanto decantato “trenino verde”, l’attrazione turistica che mancava e per cui si è combattuto in Consiglio regionale e in Parlamento. Perché il turismo è importante, fondamentale e ne parlano tutti. Perlomeno fino a quando la peggiore cartolina possibile si manifesta davanti agli occhi di un tour operator sconsolato e di un gruppone di turisti che, di riflesso, ha iniziato a cercare tra gli alberi le telecamere di Scherzi a parte. Senza trovarle.
Immagine


Rispondi

Torna a “Viaggiando in Sardegna”