Calcio: Notize

Risultati, Classifiche e Commenti
Rispondi
Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » 01/06/2018, 13:26

L'indiscrezione: Milan verso l'esclusione dall'Europa League

Immagine
Li Yonghong preoccupato per le sorti del suo Milan

Il Milan sarebbe a meno di un passo dall'esclusione dalle coppe continentali.
A rivelarlo è il New York Times, secondo il quale dunque l'Uefa sarebbe intenzionata ad escludere il club rossonero dall'Europa League appena guadagnata sul campo.
"Gli analisti dell'Uefa - si legge in un lungo articolo apparso sul giornale d'oltre oceano - che stanno visionando tutta la documentazione relativa al Milan hanno raccomandato l'esclusione del club italiano dalle competizioni continentali. L'esclusione dalle coppe continentali sarebbe un altro duro colpo per un club che qualche tempo fa era considerato al top e un ulteriore colpo per la crisi che sta vivendo il calcio italiano".
A preoccupare i tifosi del Diavolo non ci sarebbe solamente il disavanzo nelle finanze societarie, ma anche la solidità delle finanze dell'attuale numero uno del club rossonero, Li Yonghong. E quindi, l'incertezza che ne deriverebbe circa il piano di rientro con il fondo Elliott.
Per sapere come andrà a finire la vicenda, bisognerà aspettare meno di una settimana, e più precisamente il 7 giugno quando si pronuncerà sul caso l'Adjudicatory Chamber, la camera giudicante dell'Uefa.


Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » 05/06/2018, 21:03

Sarri prigioniero della clausola e del no del Chelsea. La Grande Bellezza rischia di fermarsi

Immagine

Stufo dei continui tentennamenti il Napoli al suo posto ha scelto Ancelotti, l'allenatore toscano è ancora sotto contratto ma all'orizzonte non si vede una squadra che può offrirgli una panchina
Sedotto e (quasi) abbandonato. La panchina del Chelsea rischia di diventare per Maurizio Sarri un sogno proibito, ormai, dopo l'inattesa virata del club inglese su Laurent Blanc e il ripensamento molto probabilmente senz'appello da parte di Roman Abramovich, costretto anche dai suoi problemi personali a puntare sulla soluzione più comoda e meno costosa rappresentata dal tecnico francese. Manca ancora l'ufficialità e dunque non sono tramontate ancora del tutto le speranze dell'allenatore toscano, in silenziosa attesa (fino all'ultimo) di un nuovo colpo di scena nella sua casa di Figline Valdarno. Da Londra però non sono arrivati dei segnali incoraggianti e il pessimismo sta prendendo giocoforza il sopravvento: in mancanza, tra l'altro, di piste alternative.
Sarri aveva infatti puntato tutto sul Chelsea e non si era preoccupato nei mesi scorsi di cautelarsi con un piano B, che non si intravede all'orizzonte per lui nemmeno dopo il valzer delle panchine innescato dall'improvviso congedo di Zinedine Zidane dal Real Madrid. L'effetto domino scatterà solamente in un caso: se il Tottenham concederà a Pochettino (sotto contratto) di trasferirsi in Spagna e a quel punto avrà bisogno di rimpiazzarlo. Neppure con questo scenario, però, è così scontato che la scelta degli inglesi ricada sull'ex allenatore del Napoli, a cui sfavore gioca la decisione di Aurelio De Laurentiis di pretendere una bella somma per liberarlo e dare dunque il suo ok al divorzio.

La clausola per la risoluzione del contratto di Sarri (vincolato fino al 2020) con il club azzurro è infatti scaduta il 31 maggio e sarà di nuovo in vigore dal primo luglio. Ma il Napoli avrà nel frattempo ancora di più il coltello dalla parte del manico, visto che la momentanea mancanza di un prezzo prefissato (8 milioni) rende ancora più difficile il divorzio tra il tecnico toscano e De Laurentiis, che ha già dichiarato pubblicamente di non voler concedere sconti alle società interessate al predecessore di Carlo Ancelotti. Per il ligio e agguerrito presidente, disposto se sarà necessario a pagare lo stipendio a entrambi gli allenatori, è diventata ormai una questione di principio: in cui non ci sarà spazio neppure per la gratitudine, dopo tre stagioni di convivenza positiva sul campo e turbolenta fuori.
Una parte della tifoseria vorrebbe che De Laurentiis liberasse Sarri a costo zero, per premiarne l'eccellente lavoro al timone del Napoli. Ma al presidente non è andato giù il comportamento del tecnico, che ha rifiutato più volte le proposte del club azzurro di rinnovare il contratto e si era convinto di avere una lunghissima fila d'estimatori fuori alla porta, dopo aver sbalordito tutta l'Europa con gli effetti speciali della sua squadra e con un calcio spettacolo mai visto al San Paolo, nemmeno ai tempi di Maradona. La Grande Bellezza, invece, rischia di restare una parentesi effimera e per l'allenatore si prospetta addirittura il paradosso di una stagione di stop, se nessuno si farà avanti con maggiore decisione per rilevarne il contratto. Aveva promesso di farlo il Chelsea, che era il sogno del maestro di Figline Valdarno, prima di sedurlo e (quasi) abbandonarlo. Cambiare la strada vecchia per la nuova non è stata forse una buona idea, per don Maurizio. Soprattutto perché il suo posto è stato occupato da Ancelotti, molto più di un banalissimo erede
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » 05/06/2018, 21:06

Mercato: la Roma chiude per Cristante, l'Inter saluta Dalbert

Immagine

I giallorossi hanno trovato l'accordo con l'Atalanta attorno ai 30 milioni. Gli orobici hanno trovato il sostituto di Spinazzola: si tratta del terzino polacco Arkadiusz Reca. I nerazzurri hanno dato il brasiliano in prestito al Monaco. Napoli più vicino a Leno
ROMA - La Roma è a un passo da Bryan Cristante. La trattativa, intavolata fin da gennaio, è ormai in dirittura d'arrivo. Da qualche settimana già d'accordo con il giocatore, la società giallorossa è riuscita a trovare il punto d'incontro anche con l'Atalanta. Sarà un affare da circa 30 milioni. Restano solo da limare alcuni dettagli, come l'inserimento di qualche bonus. Di certo non rientrerà nell'affare Defrel ma solo soldi. L'Atalanta si consola, per ora, con l'ingaggio del terzino sinistro del Wisla Plock, Arkadiusz Reca. Andrà a colmare il vuoto lasciato da Spinazzola, tornato alla Juventus per fine prestito. E' costato 4 milioni.

LA JUVE ABBRACCIA PERIN - La Juve saluta Lichtsteiner, che da oggi si è ufficialmente accasato all'Arsenal, e sta per abbracciare Mattia Perin. L'ex portiere del Genoa arriverà a Torino per 12 milioni più bonus e farà il il vice di Szczesny. Nei prossimi giorni sosterrà le visite mediche. Per un difensore che se ne va ce ne è un altro che resta. E' Mehdi Benatia che ha deciso di non accettare le lusinghe del so ex allenatore ai tempi della Roma, Rudi Garcia. Non andrà al Marsiglia per vincere ancora in bianconero: "Ho due anni di contratto e intendo rispettarli", ha dichiarato.
L MILAN BLINDA ROMAGNOLI, L'INTER SALUTA DALBERT - In attesa di capire come muoversi in entrata, il Milan ha blindato Romagnoli, sempre più pilastro anche della nuova nazionale di Mancini. Il difensore rossonero ha prolungato il contratto fino al 2022. Dall'altra parte di Milano c'è da segnalare che Dalbert è ormai in uscita dall'Inter. L'esterno brasiliano andrà al Monaco in prestito per 3 milioni più 24 di diritto di riscatto. Un'operazione che consentirà ai nerazzurri di recuperare i soldi spesi per il giocatore e inserirli nel bilancio in chiusura il 30 giugno.

NAPOLI: SI STRINGE PER LENO, JORGINHO SUL PIEDE DI PARTENZA - Il Napoli sta per salutare Jorginho. L'agente del giocatore è in Inghilterra dove ha definito i dettagli con il Manchester City. La squadra di Guardiola ha offerto 48 milioni + 2 di bonus a De Laurentiis che punta a strappare qualcosa in più. Ma la trattativa è in fase avanzata. In entrata gli azzurri stanno continuando a cercare di convincere il Bayer Leverkusen a cedere Leno. Oggi il ds Voeller ha aperto alla trattativa ma "alle nostre condizioni", ovvero, in parole povere, per almeno 28 milioni. Il Napoli è arrivato a 22, probabile che si chiuda attorno ai 25.

GENOA, ECCO MARCHETTI - Salutato Perin, il Genoa è pronto ad affidarsi ai guantoni di Federico Marchetti che ha firmato un biennale dopo aver salutato la Lazio. Potrebbe lasciare il club bianconceleste anche Felipe Anderson per il quale sono arrivate offerte importati da West Ham e Monaco.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » 07/06/2018, 20:16

Cagliari, inizia l'era Maran
Il mister ha firmato un biennale

Mister come va? "Molto bene". Queste le prime parole di Rolando Maran dopo essere arrivato, questa mattina con il primo volo, in Sardegna.

Dopo lo sbarco a Elmas, il nuovo tecnico del Cagliari si è recato ad Asseminello, dove ha visitato le strutture e dove, all'ora di pranzo, ha firmato il contratto che lo legherà alla squadra per almeno due anni, con uno stipendio di 900mila euro a stagione.

Una firma salutata dalla società con un "Benvenuto mister!", twittato sul web.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » 12/06/2018, 20:32

Mercato, Liverpool offre 70 milioni per Chiesa. Balotelli vicino al Marsiglia.

Reds sull'esterno viola, Mario verso l'OM. Portieri: il ds del Milan Mirabelli è intenzionato a trattenere Donnarumma, Alisson fa sapere che ogni decisione è rimandata dopo il Mondiale. Il ct spagnolo Lopetegui allenerà il Real Madrid

Immagine


l vero calciomercato esploderà man mano che le varie Nazionali verranno eliminate dal Mondiale russo. L'esempio arriva dal ritiro del Brasile dove Alisson, portiere romanista, fa sapere che ogni decisione è rimandata dopo la rassegna iridata. La stessa cosa vale per Griezmann. Intanto Mirabelli rassicura i tifosi del Milan: resteranno tutti, compreso Donnarumma. La Premier League vuole Federico Chiesa: il Liverpool è in pole position con un'offerta da 70 milioni. Ma una notizia ufficiale c'è: Julen Lopetegui, attuale ct della Spagna, è il nuovo allenatore del Real Madrid.

SPAGNA, MICHEL O LUIS ENRIQUE PER DOPO LOPETEGUI - Una notizia che ha spiazzato un po' tutti quella di Lopetegui al Madrid e chissà che ripercussioni avrà nel ritiro della "Roja". Intanto la stampa spagnola prova a immaginare il futuro, a individuare il possibile sostituto del nuovo allenatore del Real Madrid. Secondo "Marca" i candidati principali per il ruolo da commissario tecnico sono l'ex centrocampista Michel Gonzalez, l'ex allenatore di Roma e Barcellona, Luis Enrique, l'attuale selezionatore dell'under 21 spagnola, Albert Celades, in Russia nello staff tecnico di Lopetegui, e Aitor Karanka, ex tecnico federale oltre che ex allenatore del Middlesbrough.


MILAN, MIRABELLI: "VOGLIAMO TENERE ANCHE DONNARUMMA" - "Vogliamo tenere i migliori, compreso Donnarumma". Così, ai microfoni di "Premium Sport", il direttore sportivo del Milan, Massimiliano Mirabelli. "Ora c'è silenzio attorno a lui, fa anche bene viste le tante cose dette. E' un patrimonio del calcio italiano e pensiamo di tenerlo a lungo. Anche Raiola è abbastanza tranquillo, non ci sono problemi con lui", ha proseguito il ds rossonero che aggiunge: "Vogliamo tenere i nostri giocatori migliori, anche se sono richiesti. Siamo certi di avere una squadra di valore, anche patrimoniale".

ALISSON, OGNI DECISIONE E' RIMANDATA - Dal ritiro del Brasile arrivano le frasi, in conferenza stampa, del numero uno dei verdeoro e della Roma Alisson. "Il mio Futuro? Siete ansiosi di conoscerlo! Io però sono molto concentrato sul Mondiale e non voglio che alcunché possa interferire sulle mie prestazioni. Il mio procuratore sta affrontando la situazione assieme ai dirigenti della Roma. Farò la scelta migliore per me e per la squadra giallorossa, indipendentemente dal fatto se resterò o meno. Al momento mi concentro sul presente; al resto penseremo dopo", ha detto il portiere brasiliano. "Infastidito dalle voci di mercato? Tutto dipende dall'equilibrio di ognuno di noi. In questa Nazionale abbiamo tutti una certa esperienza. Io cerco di leggere poco e di chiedere ancor meno. Ho un contratto con la Roma e sono felice, soprattutto per l'ultima stagione. Fino a oggi, comunque, non è arrivata alcuna offerta per il mio cartellino", ha aggiunto Alisson. Al portiere fa da eco la stella della Francia e dell'Atletico Madrid, Antoine Griezmann. Anche l'attaccante transalpino ha parlato oggi in conferenza stampa dal ritiro della sua Nazionale. In molti si aspettavano novità scoppiettanti ma sono rimasti delusi. Griezmann ha iniziato a parlare chiarendo subito una cosa: "Oggi non comunicherò la mia decisione circa il mio futuro".

LIVERPOOL, ASSALTO A CHIESA - Le big della Premier League sono pronte a farsi sotto per Federico Chiesa, il giovane talento del calcio italiano. Secondo l'autorevole 'Guardian', il Liverpool avrebbe pronta un'offerta di 62 milioni di sterline (70 milioni di euro) per la Fiorentina per accaparrarsi i servigi della promettentissima ala viola. Oltre ai Reds, che hanno liquidità da investire dopo la ricchissima cessione (160 mln) di Coutinho al Barca a gennaio, sarebbero interessati a Chiesa anche Manchester City e Manchester United.

MARSIGLIA SEMPRE SU BALOTELLI - L'Olympique Marsiglia al lavoro per strappare al Nizza Mario Balotelli. E' l'indiscrezione di mercato pubblicata su 'L'Equipe' secondo cui il direttore sportivo dell'OM, Andoni Zubizarreta, sta lavorando per rafforzare il reparto d'attacco del club uscito sconfitto nella finale di Europa League contro l'Atletico Madrid. Gli importanti contratti di sponsorizzazione permettono al Marsiglia spazi di manovra anche se il neo allenatore dei nizzardi, Patrick Vieira, proverà in tutti i modi a convincere 'Super Mario' a restare visto il supporto di gol, 26, dato quest'anno al Nizza.

GRIEZMANN: "NON OGGI MIA DECISIONE SU FUTURO" - Continua a far discutere il futuro della stella della Francia e dell'Atletico Madrid, Antoine Griezmann. L'attaccante transalpino ha parlato oggi in conferenza stampa dal ritiro della sua Nazionale in vista dei Mondiali. In molti si aspettavano novità scoppiettanti ma sono rimasti delusi. Griezmann ha iniziato a parlare chiarendo subito una cosa: "Oggi non comunicherò la mia decisione circa il mio futuro". Tutto rimandato quindi per gli "assetati" di calciomercato.

FUGA DALLO SPORTING - In Portogallo invece si registra una fuga di giocatori da Lisbona e dallo Sporting. Un mese dopo l'aggressione con minacce da parte di alcuni tifosi nel centro sportivo del club, diversi calciatori hanno dato mandato ai propri avvocati per ottenere la rescissione per giusta causa. Secondo quanto riporta la stampa portoghese, l'iniziativa è stata presa dal portiere Bas Dost a cui si sarebbero aggiunti altri sei giocatori: si tratta di Gelson Martins, William Carvalho, Bruno Fernandes, Rui Patricio e Podence. Se, come sembra, questa iniziativa dovesse concretizzarsi, si aprirebbero scenari interessanti in chiave mercato: basti pensare a Rui Patricio, il portiere seguito dal Napoli o l'ex Udinese e Sampdoria che, a costo zero, potrebbe interessare la Roma o la Fiorentina.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » 13/06/2018, 22:55

Serie A, diritti tv a Sky e Perform per 973 milioni: rischio doppio abbonamento

Immagine

Si è conclusa l'odissea per i diritti televisivi delle prossime tre stagioni di Serie A, dopo il bando vinto da Mediapro e successivamente annullato dalla Lega Calcio.
"I tre pacchetti - ha annunciato in anteprima il presidente del Genoa Enrico Preziosi uscendo dalla sede della Lega - sono stati assegnati a Sky e Perform (una società internazionale che opera nel Regno Unito, ndr)". Mediaset non ha presentato alcuna offerta.
"L'importo - ha spiegato poi il presidente della Lega Gaetano Micciché - è superiore ai 973 milioni, circa il 20% in più rispetto all'ultima offerta di gennaio. Inoltre siamo riusciti a ottenere anche una partecipazione rilevante di circa 100 milioni che si vanno ad aggiungere ai risultati variabili che faranno Sky e Perform in funzione dei ricavi e del numero di abbonati".
In tutto, fa sapere la Lega, si stima un importo totale - tra altri contenuti e bonus - vicino al miliardo e mezzo di euro.
I nostalgici di 90 minuto possono stare tranquilli: la trasmissione sarà regolarmente in onda sulla Rai nella prossima stagione, ha annunciato Micciché: "Siamo riusciti a ottenere una maggiore elasticità per le partite in chiaro da parte dei soggetti aggiudicatari".
Unica incognita il rischio di un doppio abbonamento per poter vedere tutte le partite: "Mi auguro che si eviti e ci sono già trattative in corso tra Sky e Perform", ha spiegato il presidente della Lega.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » 15/06/2018, 8:31

Mercato, Griezmann: "Resto all'Atletico Madrid". Buffon al Psg: ci siamo. Alisson sempre più vicino al Real.

Il francese non andrà al Barcellona. Salta l'incontro tra Igli Tare e i dirigenti degli Hammers per il passaggio a Londra di Felipe Anderson. Lazio che deve difendersi anche dall'assalto del Liverpool per Strakosha. Il Real non molla il portiere della Roma, questione di ore per il trasferimento a Parigi dell'ex capitano juventino. Dopo Verdi gli azzurri sono a un passo dal terzino del Salisburgo: nelle casse austriache 12 milioni

Immagine

Niente Barcellona. Antoine Griezmann resta all'Atletico Madrid. Lo ha annunciato lo stesso attaccante francese in un lungo video diffuso in serata sui social. Dopo un lungo riepilogo degli eventi degli ultimi mesi, dei suoi dubbi, della tentazione di dire sì al Barcellona, del male che gli avevano fatto i fischi dei tifosi colchoneros dopo il trionfo in Europa League, l'attaccante annuncia: "Mi afición, mi equipo, MI CASA", riferendosi all'Atletico e scrivendo la stessa frase anche in francese e in inglese. Nel video Griezmann dice: "ho deciso di restare, sento la pressione di dimostrare a tutto il mondo che non ho sbagliato a prendere questa decisione, credo in questo club e nei miei compagni". Secondo la stampa spagnola il francese, che fra due giorni debutterà al Mondiale di Russia, rinnoverà il contratto con un sostanzioso adeguamento del contratto.

FELIPE ANDERSON -WEST HAM: FRENATA - Dopo Stefan de Vrij, la Lazio potrebbe perdere un altro giocatore. Felipe Anderson piace al West Ham, ma Lotito fa muro. Il club inglese sarebbe disposto ad offrire 30 milioni di euro per il brasiliano più il 20% sulla prossimo trasferimento del giocatore. Il ds biancoceleste Igli Tare sarebbe dovuto volare a Londra per chiudere l'operazione, accontentando le richieste del numero 10 laziale che in questa stagione si è dovuto alternare con Luis Alberto, ma all'ultimo momento ha ricevuto il no del numero uno biancoceleste che ora chiede 40 milioni di euro. Sempre dall'Inghilterra la Lazio deve respingere l'assalto del Liverpool per Strakosha. Come parziale contropartita i Reds potrebbero offrire a Claudio Lotito il centrocampista Marko Grujic.

ALLISON, IL REAL NON MOLLA - Potrebbe lasciare Roma, sponda giallorossa, anche un altro brasiliano, Alisson Becker. L'ottima stagione con i capitolini ha fatto si che le big europee si interessassero all'estremo difensore col club che chiede dai 70 agli 80 milioni di euro. Il Real Madrid avrebbe già l'ok del giocatore per il trasferimento, ma offre 55 milioni di euro più 5 di bonus. In Spagna sarebbero comunque ottimisti con la Roma che, secondo la stampa iberica, avrebbe autorizzato Ze Maria, agente del giocatore, a trattare con i blancos. Diversa la visione del presidente romanista James Pallotta: "Allison e Nainggolan via? Solo humor statunitense".

BUFFON-PSG, CI SIAMO - Da Alisson a Gigi Buffon, ormai a un passo dal Paris Saint Germain. "Graziato" dalla Uefa, il club francese si mette in moto sul mercato e il primo annuncio sarà appunto quello di Buffon, il cui arrivo porterà alla cessione di uno fra Trapp (a titolo definitivo) o Areola (solo in prestito, piace al Napoli). Gli altri due ruoli dove intervenire riguardano il centrocampo (Ngolo Kantè in pole) e la fascia sinistra: piace lo juventino Alex Sandro.

MERCATO JUVE IN FERMENTO - Restando in casa Juventus, sempre viva la pista con il Valencia per Joao Cancelo: "Al momento non posso escludere niente, certo giocare la Champions è un mio obiettivo, l'ho conquistato in campo con l'Inter e mi piacerebbe tornare in questa competizione", confessa il terzino portoghese, reduce dal prestito all'Inter e valutato 40 milioni di euro. Troppi, almeno per ora, per la Juventus, che tiene sempre aperta la pista col Manchester United per Matteo Darmian. Con i Red Devils c'è in piedi anche l'ipotesi Anthony Martial che, a detta del suo agente, vorrebbe divorziare da Josè Mourinho. In prospettiva, i bianconeri avrebbero messo gli occhi su Bridge Ndilu, 17enne attaccante in forza allo Stade Lavallois (3^ divisione francese). In uscita Rugani col Chelsea che ha fatto un sondaggio sul giocatore.

NAPOLI, DOPO VERDI ECCO LAINER - Il mercato del Napoli è sempre più nel vivo, a poco più di tre settimane dal via della nuova stagione con il ritiro. Il secondo colpo dopo Verdi dovrebbe arrivare dal'Austria con l'acquisto di Stefan Lainer, terzino 27enne del Salisburgo, che il Napoli vuole affiancare ad Elseid Hysaj per avere sempre freschezza nel presidio della fascia destra. Dall'Austria sono sicuri che l'affare sia ormai andato in porto per 12 milioni, stabilendo un record per il mercato del paese mitteleuropeo. Intanto il ds azzurro Giuntoli lavora al portiere, mantenendo in piedi i contatti per Rui Patricio, che ha rescisso con lo Sporting Lisbona, Alphonse Areola, in uscita dal Psg, e Salvatore Sirigu dal Torino. Per il centrocampo, nel mirino in primo piano c'è Fabian Ruiz del Betis, su cui il club azzurro punterà però solo dopo la partenza di Jorginho per 55 milioni di euro verso il Manchester City.

INTER ACCELERA PER NAINGGOLAN - L'Inter accelera per Nianggolan e prova a riportare a Milano Joao Cancelo. Il Ninja ha già dato l'ok a Spalletti, ma l'offerta dei nerazzurri è ben lontana dalla richiesta della Roma: 22 milioni più uno o due giovani. Lontane anche le posizioni col Valencia per il portoghese: ieri l'agente del giocatore era a Milano, ma nulla è cambiato. In dirittura d'arrivo il doppio scambio col Genoa tutto baby: Radu (portiere classe '97) e Valietti (difensore classe '99) al Genoa per 12 milioni di euro e Serpe (difensore 2001) e Salcedo (attaccante 2001) all'Inter in prestito con diritto di riscatto.
FIORENTINA, PRESO HANCKO - Molto attiva la Fiorentina: ufficiale l'arrivo a titolo definitivo di David Hancko, difensore slovacco classe '97, dall'MSK Zilina. Ai viola piace Maxime Le Marchand, 28enne centrale francese in forza al Nizza, ma che nell'ultima stagione è stato impiegato spesso come laterale difensivo sinistro. L'Atalanta ha definito l'acquisto dell'attaccante Tumminello dalla Roma per 5 milioni con diritto di riacquisto a favore dei giallorossi sui 10 milioni se sarà esercitato alla fine del primo anno, sui 13 milioni al secondo anno. Infine il Chievo, che ha ceduto a titolo definitivo allo Standard Liegi il centrocampista Samuel Bastien. Tesserato il difensore Strahinja Tanasijevic: arriva dall'FK Rad Belgrado.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » 16/06/2018, 21:30

Serie B, il Frosinone batte il Palermo e vola in A con Empoli e Parma

Immagine

Dopo due stagioni sfortunatissime il Frosinone riesce ad approdare in Serie A.

Allo Stirpe gli uomini di Longo battono 2-0 il Palermo e, in virtù del 2-1 del Barbera, sono ufficialmente la terza squadra ad essere promossa nella massima serie dopo Empoli e Parma.
Durante la regular season il Frosinone si era piazzato terzo con 72 punti, a pari merito con gli emiliani.

Determinante per la promozione lo splendido gol al 52esimo di Maiello e la rete in chiusura di match di Ciano.

Rosanero in dieci per buona parte della gara a causa dell'espulsione di Dawidowicz.
Grande delusione ovviamente per l'allenatore dei siciliani Stellone che, dopo la vittoria dell'andata, credeva nell'impresa. Agli isolani però è mancata la determinazione giusta e il troppo nervosismo non ha aiutato a indirizzare una partita comunque non semplice.
Nelle rispettive semifinali il Frosinone aveva avuto la meglio sul Cittadella, il Palermo invece aveva superato il Venezia di Pippo Inzaghi.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » ieri, 21:49

Roma, Di Francesco ha rinnovato: contratto fino al 2020
Il tecnico giallorosso si lega altri due anni al club giallorosso. Il patron James Pallotta: "Crediamo molto nelle sue capacità". Monchi: "Con lui centreremo i nostri obiettivi"

Immagine

ROMA - Nel segno della continuità. La Roma sceglie ancora Eusebio Di Francesco. Il tecnico giallorosso ha infatti prolungato il proprio contratto con il club di Pallotta fino al 2020, allungando di una stagione il vecchio accordo stipulato poco più di un anno fa. La notizia era nell'aria da tempo, visto che la Roma aveva più volte ribadito l'intenzione di confermare Di Francesco sulla sua panchina, ma solo oggi è arrivata l'ufficialità con una nota sul sito del club e con tanto di soddisfazione da parte del presidente Pallotta e del direttore sportivo Monchi.

DI FRA: "ALTRA STAGIONE ENTUSIASMANTE" - Un prolungamento di contratto che è un po' il riconoscimento al lavoro svolto da Di Francesco, che non solo ha raggiunto l'obiettivo prefissato dai vertici societari ad inizio stagione (qualificazione diretta alla prossima Champions mediante il terzo posto), ma ha dimostrato di poter andare anche oltre (conquistando una storica semifinale di Champions League). "Sono estremamente felice di poter continuare a vivere questa avventura con la Roma e i nostri tifosi - ha twittato subito dopo la firma -. La fiducia che ho avvertito da parte del presidente e dei dirigenti mi ha reso orgoglioso, spero di ripagarla con una stagione ancor più entusiasmante di quella precedente".

PALLOTTA E MONCHI - Soddisfatto è anche il presidente Pallotta: "La scorsa estate, quando abbiamo ingaggiato Eusebio, dichiarai che eravamo in cerca di un allenatore in grado di ottenere il massimo dalla nostra squadra e allo stesso tempo di far crescere i nostri giovani talenti - ha detto il patron americano - Credo che il mister sia riuscito ad ottenere entrambi i risultati alla sua prima stagione sulla nostra panchina. Per noi è importante mantenere la continuità e la stabilità che Eusebio apporta al progetto. Il rinnovo del contratto che ha firmato oggi è il segno di quanto crediamo nelle sue capacità di far crescere sempre di più la Roma". Dello stesso avviso il ds Monchi: "Questo accordo dimostra ancora una volta l'enorme fiducia che abbiamo sempre riposto nei confronti del mister. Siamo sicuri che insieme coltiveremo nuovi sogni e centreremo i nostri obiettivi".

PASTORE, SI PUO' - Intanto tra gli obiettivi di mercato della Roma spunta il nome di Javier Pastore a lungo inseguito ai tempi di Walter Sabatini e che ora potrebbe arrivare a Trigoria grazie al lavoro del direttore sportivo Monchi. Il giocatore è in uscita dal Psg che si sarebbe rassegnato a perderlo per una cifra attorno ai 20 milioni di euro, un ritorno in Italia non gli dispiacerebbe, ma al momento l'ostacolo resta l'ingaggio di 4,2 milioni a stagione che la Roma considera troppo elevato. Le parti però proveranno a venirsi incontro e una chiusura della trattativa resta assai possibile.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 1662
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio: Notize

Messaggio da skywalker » ieri, 21:51

Inter, Zhang scala la politica: e il mercato ha meno soldi
La scalata nel partito del proprietario di Suning stride con la possibilità di molti investimenti. Il presidente Xi Jinping e i vertici del partito comunista non vedono di buon occhio soldi cinesi nel calcio estero

Immagine

MILANO - L'Inter in vendita? Al momento no. In futuro può essere. Il motivo principale non è legato ad un disamoramento della famiglia Zhang per i colori nerazzurri, ma sarebbe legato alla carriera politica di Jindong Zhang, proprietario di Suning. Secondo quanto riporta Il Sole24, l'Inter, che qualche mese fa ha ricevuto e rifiutato un'offerta di un fondo perché inadeguata, non è ufficialmente in vendita perché nessun incarico per cederla è stato dato ad una banca d'affari. Certo non mancano nodi spinosi da sciogliere, tutti legati alla scalata politica di mister Zhang al Partito. Il numero uno del colosso asiatico, eletto qualche mese fa delegato nella 13a edizione dell'Assemblea Nazionale del Popolo, per il quinquennio 2018-2023, sarebbe in procinto di salire ad occupare una posizione più alta nell'organigramma del Partito. Questo frenerebbe e non poco le possibili e future iniezioni di denaro nelle casse interiste attraverso aumenti di capitale da parte degli Zhang. Il motivo è legato alla visione del presidente Xi Jinping e dei vertici del partito comunista, che non vedono di buon occhio l'investimento di soldi cinesi nel calcio estero. Da qui nasce anche l'input arrivato qualche mese fa da Nanchino sull'autofinanziamento del club. La scelta ha portato, infatti, all'emissione di bond per non pesare sulla proprietà.

IL VALENCIA CHIEDE AIUTO A MENDES PER VENDERE CANCELO - Questo non aiuta, ma certo non impedisce ai dirigenti di fare mercato. In entrata, anche se per il momento la concentrazione è sulle uscite. Intanto, resta sempre sul mercato Joao Cancelo, che il Valencia non è ancora riuscito a vendere. La cifra richiesta che il club spagnolo chiede sono 40 milioni, ma nessuna club, neanche la Juventus è disposta a spenderli. In tal senso, secondo Deportevalenciano, il Valencia avrebbe chiesto aiuto all'agente del giocatore, Jorge Mendes, al quale sarebbe stato conferito l'incarico di trovare un club disposto a spendere 40 milioni per il terzino. Al momento il procuratore portoghese, che si è rivolto alla ricca Premier, non sembra aver trovato la soluzione migliore per il suo tesserato e per i dirigenti spagnoli.

IL 4 AGOSTO SFIDA CON IL LIONE, FORFAIT DEL SIVIGLIA - Nell'estate interista c'è un cambio di programma nell'International Champions Cup 2018. Resta confermato il match con il Chelsea in programma sabato 28 luglio all'Allianz Riviera di Nizza, mentre cambia l'avversario di sabato 4 agosto. Allo stadio 'Via del Mare' i nerazzurri non giocheranno contro il Siviglia ma contro l'Olympique Lione. Entrambi i match sono in programma alle ore 20.05
Immagine


Rispondi

Torna a “Calcio”