• Bentornato su SardegnaIsland

Nazionale di calcio

Risultati, Classifiche e Commenti
Rispondi
Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 8440
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 5 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Nazionale di calcio

Messaggio da skywalker » 01/06/2018, 11:28

Nazionale, questa sera Italia-Francia. Mancini: "Balotelli capitano? Forse..."

Immagine

"La fascia di capitano a Balotelli? In Nazionale la porta al braccio chi ha più presenze". Così il commissario tecnico Roberto Mancini liquida la questione ai microfoni della stampa, in vista del match amichevole che questa sera alle 20.45 metterà di fronte la sua nuova Italia alla Francia.

Le parole dell'allenatore azzurro arrivano dopo lo striscione razzista esposto durante la gara – sempre amichevole – di pochi giorni fa con l'Arabia Saudita, che recitava "Il mio capitano ha sangue italiano". E, proprio commentando il fattaccio, glissa così: "Lo striscione di San Gallo? Cose brutte che succedono…".
Per la fascia, comunque, il "ballottaggio" sarà tra De Sciglio e Super Mario, entrambi probabili titolari, entrambi con lo stesso numero di presenze. L'unica discriminante, tra i due, è l'età, con l'attaccante più "anziano" del terzino: cosa che, alla fine, potrebbe orientare la decisione finale del tecnico sulla questione.

La gara che questa sera andrà in scena all'Allianz Riviera nella Nizza di "Balo" sarà – polemiche a parte – un test d'eccellenza per i nostri, intenti a ritrovarsi e ricostruirsi dopo l'eliminazione dai Mondiali di Russia 2018 sotto la guida di Gian Piero Ventura. "Un'imbarcata contro di loro? Non credo proprio: sono curioso di vedere come ci comporteremo con una delle formazioni che lotterà per la Coppa del Mondo", dice Mancini fiducioso.

Immagine

"Salvatore Sirigu sarà titolare", svela a bruciapelo lui, parlando dell'ex Psg oggi portiere del Torino, senza sbottonarsi però sugli altri 10: "Il resto dei nomi è top secret: sto valutando alcune situazioni".
Tra queste ci sono Balotelli – reduce da un lieve infortunio rimediato nella precedente amichevole contro la Nazionale araba – e Bonucci rientrante dopo un permesso accordato per motivi personali.


Immagine


Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 8440
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 5 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Nazionale di calcio

Messaggio da skywalker » 12/10/2018, 21:07

Barella, esordio brillante del talento sardo
Il calciatore del Cagliari è il settimo isolano a vestire l'azzurro

Immagine

CAGLIARI. Ha procurato una punizione dal limite poi battuta addosso alla barriera da Insigne. E ha tirato in porta due volte in maniera pericolosa. Basterebbero questi tre episodi per promuovere con un buon voto l'esordio in Nazionale maggiore a ventuno anni. Ma Nicolò Barella ha fatto molto di più: ha tenuto bene la posizione, scambiato bene con i compagni di fascia e di reparto, preso iniziative giocando con la tranquillità che lo ha sempre contraddistinto sin dalle prime apparizioni con il Cagliari.

Insomma, nell'amichevole con l'Ucraina ha fatto capire di poter essere utile alla causa anche in partite da tre punti come quella che l'Italia giocherà tra pochi giorni con la Polonia. E alla fine sono arrivati i complimenti del ct Roberto Mancini. Prima una affettuosa mano sui capelli al momento dell'uscita dal campo al 77'. Poi il giudizio a partita conclusa: "Ottima gara".

Tutta la Sardegna ha seguito con gli occhi incollati allo schermo le sue giocate. Anche perché non capita così spesso che un sardo giochi in Nazionale: prima di lui soltanto Cuccureddu, Matteoli, Zola, Sirigu, Sau e Cossu. Barella è il settimo giocatore isolano a vestire la maglia azzurra. Ed è di gran lunga, classe 1997, il più giovane della truppa visto che gli altri, ad eccezione di Sirigu (23), hanno esordito tutti dopo i 25 anni. Un predestinato azzurro: sin da quando era praticamente un bambino ha vestito tutte le maglie delle giovanili. Under 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21. E ieri 10 ottobre la Nazionale maggiore.

Mancini lo ha fatto giocare a sinistra nel centrocampo a tre insieme a Verratti e Jorginho. Dopo alcune buone iniziative ha impensierito e costretto alla deviazione in angolo il portiere avversario dopo una bella conclusione di destro da fuori area. Occasione ancora più ghiotta sempre nel primo tempo, questa volta con il sinistro: tiro al volo pronto e diretto in porta. Ma gol negato da una respinta di un difensore ucraino. Nella ripresa bella la sua discesa centrale fermata solo con le cattive al limite dell'area.

Partita sicuramente di gran personalità: non ha sentito più di tanto la paura dell'esordio. Ora c'è la Polonia: Barella si è conquistato sul campo il diritto a una seconda volta. Niente da fare, invece, per il compagno di squadra Cragno: il portiere, che nelle gerarchie è dietro Donnarumma, Perin e Sirigu, deve ancora aspettare.
Immagine


Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 8440
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 5 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Nazionale di calcio

Messaggio da skywalker » 15/10/2018, 11:21

Un grande Barella nell'Italia che ritorna alla vittoria
Super prestazione del cagliaritano nel bel successo in Polonia

Immagine

C'è un Barella in più nel motore dell'Italia che vince in Polonia e può iniziare a guardare al futuro con maggiore fiducia. Dopo le insistenze ditanti organi tdi stampa sul fatto che il gioiellino del Cagliari non sarebbe stato nell'11 ufficiale, il ct Mancini ha smentito tutti inserendolo nuovamente. E venendo premiato nella scelta da un'altra prestazione super del centrocampista sardo. Con Jorginho e un super Verratti, il reparto centrale azzurro ha letteralmente dominato la gara.

Così, dopo oltre un anno senza vittorie in partite ufficiali, la nazionale ritrova il successo pieno in casa della Polonia. Ritrova anche e soprattutto gioco e sorriso. Oggi è prevista la visita al Quirinale da Mattarella per celebrare i 120 anni della Figc, e la nazionale di Mancini festeggia il risultato che le evita la retrocessione nella serie B della Nations League. E lo fa con una prestazione brillante in casa di una nazionale di spessore, macchiata per novantadue minuti da troppi errori sottoporta ma premiata al 93' dal primo gol azzurro di Biraghi, che lo dedicherà ad Astori.

È una scommessa vinta da Mancini, non solo perché l'autore del gol che infrange il tabù vittoria è scelta netta del ct. Il tecnico ha rischiato confermando un'Italia con tre attaccanti, ma senza centravanti, e ha stupito quando dovendo mettere peso al centro dell'attacco invece di Immobile ha spedito dentro Lasagna. Che poi la spizzata di testa per il tap in insperato di Biraghi sia stato proprio della punta dell'Udinese, è coincidenza fortunata e poco più.

L'1-0 condanna una Polonia dominata (sette le occasioni sprecate dagli azzurri) alla B e lascia all'Italia ancora una chance di vincere il girone: se la giocherà il 17 novembre a San Siro, contro il Portogallo, a meno di ripensamenti ancora privo di Ronaldo.

Il tabellino.

POLONIA (4-3-1-2): Szczesny 7, Bereszynski 6, Glik 6, Bednarek 5.5, Reca 5.5 (42' st Jedrzejczyk sv), Szymanski 5.5 (1' st Grosicki 6), Goralski 5.5, Linetty 5.5 (1' st Blaszczykowski 6.5), Zielinski 6, Milik 6, Lewandoswki 6 (12 Dragowski, 22 Fabianski, 2 Pietrzak, 4 Olkowski, 10 Frankowski, 17 Kadzior, 19 Kaminski, 21 Kurzawa, 23 Piatek) All.: Brzeczek 5.5

ITALIA (4-3-3): Donnarumma 7, Florenzi 6.5 (39' st Piccini sv), Bonucci 6.5, Chiellini 6.5, Biraghi 7.5, Verratti 6.5, Jorginho 6.5, Barella 7, Chiesa 6.5, Insigne 6, Bernardeschi 6.5(35' st Lasagna ). (1 Sirigu, 12

Perin, 4 Criscito, 13 Acerbi, 5 Bonaventura, 18 Gagliardini, 7 Pellegrini, 11 Berardi, 17 Immobile, 21 Giovinco). All.: Mancini 7
Arbitro: Skomina (Slovenia) 6.5.

Reti: nel st al 48' Biraghi

Note. Angoli: 7-1 per l'Italia. Ammonito Jorginho per gioco falloso


Avatar utente
Connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: Sì
Messaggi: 8440
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 5 times
Been thanked: 0
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Nazionale di calcio

Messaggio da skywalker » 10/11/2018, 12:27

Pavoletti, Cragno e Barella
La Nazionale è rossoblù
Prima chiamata per il bomber del Cagliari, con lui convocati anche Cragno e Barella

Immagine

Era nell'aria da un po', ora è realtà: Leonardo Pavoletti è stato convocato in Nazionale per gli impegni contro Portogallo e Usa.
Il ct dell'Italia Roberto Mancini ha scelto il bomber rossoblù preferendolo a big come Belotti e Balotelli.

Una decisione coerente con la linea delll'allenatore jesino, che ha sempre chiamato chi ha brillato in campionato. E "Pavoloso" negli ultimi tempi è stato devastante.
Una decisione coerente con la linea delll'allenatore jesino, che ha sempre chiamato chi ha brillato in campionato. E "Pavoloso" negli ultimi tempi è stato devastante.

Cinque gol in Serie A e prestazioni sempre convincenti e complete sotto tutti i punti di vista.

Contro Ucraina e Polonia Mancini ha utilizzato il "falso nueve" privandosi di una punta di ruolo, compreso Ciro Immobile (capocannoniere lo scorso anno con 29 reti).

Chissà che nei prossimi impegni non possa essere proprio Pavoletti il punto di riferimento lì davanti.

Come ai tempi di Riva, quando il bomber del Cagliari combaciava con quello della Nazionale.

Nella lista anche Cragno e Barella (per loro non una novità).
Immagine


Rispondi

Torna a “Calcio”