• Bentornato su SardegnaIsland

Calcio Notize

Risultati, Classifiche e Commenti
Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10633
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Re: Calcio Notize

Messaggio da skywalker » 09/08/2018, 10:00

Lutto nello sport isolano, è morto Gustavo Giagnoni
L'ex tecnico olbiese di Torino e Cagliari e calciatore di serie A con il Mantova aveva 85 anni

Immagine

Lo sport sardo è in lutto.Olbia piange uno dei suoi figli più cari. Si è spento a 85 anni Gustavo Giagnoni, protagonista prima da giocatore e poi da allenatore del calcio italiano. Giagnoni, diventato mantovano da adozione, non aveva però mai scordato la Sardegna e la sua Olbia, dove aveva mosso i primi passi da sportivo e dove ritornava puntualmente tutte le estati in vacanza. Giagnoni era da tempo malato.

Da calciatore, dopo gli esordi nell'Olbia dal 1952 al 1955, era andato nella penisola, per giocare con Reggiana e Mantova. Proprio con i virgiliani in tutto quasi 300 presenze e la grande ribalta della serie A.

Da tecnico è diventato subito personaggio al Torino, diventando l'allenatore con il colbacco, dopo l'esordio in panchina, manco a dirlo, con il Mantova. Poi tante altre squadre: Milan, Bologna, Roma, Pescara, Udinese, Perugia, Palermo e Cremonese e la chiusura, 26 anni fa, ancora con il Mantova.
Per due volte è stato anche allenatore del Cagliari: nell'82-83 nella sfortunata stagione della retrocessione in B e nell'86-87. La notizia si è sparsa in un baleno nel mondo sportivo sardo, tanti gli attestati di stima a un uomo che ha lasciato un segno indelebile nello sport italiano.


Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10633
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Calcio Notize

Messaggio da skywalker » 01/02/2019, 10:53

Arrivano Thereau e Cacciatore
Sau alla Samp, via anche Andreolli
Si è chiusa la finestra di calciomercato, ecco gli acquisti e le cessioni del club di Tommaso Giulini

Immagine

Thereau, Cacciatore, Luca Pellegrini e Leverbe in arrivo, che si aggiungono a Birsa, Oliva e Despodov. Sau, Farias, Pajac e Andreolli in partenza.
Ultima giornata di mercato invernale molto intensa per il club di Tommaso Giulini, con quattro arrivi e altrettante partenze.

Tre rinforzi arrivano in difesa: due giovani come Luca Pellegrini (dalla Roma) e Maxime Leverbe classe '97, in prestito dalla Roma), e uno più navigato come il clivense Fabrizio Cacciatore, 32 anni.

Colpaccio in avanti dove, a fronte delle partenze di Sau e Farias, a Cagliari arriva Cyril Thereau: 36 anni da compiere ma un curriculum di tutto rispetto, 66 le rete messe a segno in serie A con le maglie di Chievo, Udinese e Fiorentina.

Tutti arrivano con la formula del prestito fino al 30 giugno 2019, solo per Cacciatore c'è l'obbligo di riscatto.

Quanto alle uscite, in prestito all'Empoli oltre a Farias ci va Pajac. Marco Sau, ceduto a titolo definitivo alla Samp, lascia Cagliari dopo 7 anni e 49 gol in rossoblù. Se ne va anche Marco Andreolli, ceduto al Chievo nella trattativa che ha portato in rossoblù Cacciatore.

"Sono felicissimo di andare al Cagliari, non vedo l'ora che cominci quest'avventura". Sono le prime parole da rossoblù di Luca Pellegrini, intercettato da Sky all'uscita dagli uffici di Tommaso Giulini. "Sono qui con le migliori intenzioni - ha aggiunto - con Maran ho scambiato giusto due parole di rito".
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10633
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Calcio Notize

Messaggio da skywalker » 03/05/2019, 6:07

Il Brescia di Cellino batte l'Ascoli e conquista la Serie A
La squadra lombarda ha vinto 1-0 allo stadio Rigamonti grazie a Daniele Dessena

Immagine

Il Brescia di Massimo Cellino conquista aritmeticamente la Serie A.

Le Rondinelle dell'ex patron del Cagliari hanno sconfitto l'Ascoli per 1-0, grazie al gol dell'ex rossoblù Daniele Dessena, approfittando dei contemporanei passi falsi di Lecce (ko a Padova 2-1) e Palermo (pari 2-2 contro Lo Spezia). I lombardi dovevano solo vincere e lo hanno fatto quando mancano due giornate alla fine della cadetteria. La squadra allenata da Eugenio Corini ha dominato il campionato dall'inizio alla fine grazie alla straordinaria annata di Alfredo Donnarumma autore di ben 25 reti in 34 presenze.

Cellino, patron del Cagliari dal 1992 al 2014, ha acquisito il Brescia il 10 agosto 2017 dopo la parentesi a Leeds. In Lombardia ha rinnovato l'intero centro sportivo e acquistato giocatori esperti e grandi promesse. Uno su tutti? Sandro Tonali 18enne lodigiano ambito dai top club italiani fra cui Juventus, Roma, Napoli e Inter.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10633
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Calcio Notize

Messaggio da skywalker » 05/06/2019, 8:23

Calcio, Barella: "Il mercato è aperto per me"
Il centrocampista del Cagliari e della nazionale parla di "mille futuri possibili"

Immagine

«Non so quale sarà il mio futuro, io al Cagliari finora ho dato tutto e prima di venire in Nazionale ho salutato tutti, compagni e dirigenti, come ogni anno quando si è sicuri di restare». Lo ha detto dal ritiro azzurro di Coverciano Nicolò Barella, altro talento fra i più ambiti sul mercato: il suo nome è accostato da tempo all'Inter e non solo.

«Ogni giocatore ha il suo

percorso, fa le sue scelte, Riva, Cossu, Conti hanno fatto scelte di vita. Specie a questi livelli ha mille futuri possibili - ha aggiunto il centrocampista del Cagliari e della nazionale - Il mercato è aperto per me. Ma adesso penso solo ai prossimi importanti impegni con la maglia azzurra».
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10633
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Calcio Notize

Messaggio da skywalker » 05/06/2019, 8:25

Fiorentina, accordo Della Valle-Commisso per 165 milioni: giovedì il closing

Immagine

Svolta vicina in casa Fiorentina. Sarebbe stato trovato l'accordo tra i Della Valle e Rocco Commisso per la cessione del club viola all'imprenditore italo-americano. L'intesa sarebbe stata raggiunta sulla valutazione di 165 milioni di euro. Commisso nel primo pomeriggio ha raggiunto lo studio degli avvocati milanesi Bonelli Erede Pappalardo. Questo ha immediatamente fatto capire che l'accordo di massima sul futuro della Fiorentina era stato raggiunto e che la trattativa per la vendita della società viola è ormai ai dettagli. Giovedì è previsto il closing e la firma, dopo le verifiche che procederanno nelle prossime ore.
La società viola dopo un finale di stagione deludente è stata contestata a lungo dai tifosi. Un mese fa Della Valle, proprietario del club viola dal 2012, ha espresso - in una lettera indirizzata ai tifosi - tutta la propria delusione per il clima che si è venuto a creare, criticando l'amministrazione comunale per la questione del nuovo stadio mai risolta. A molti quella lettera è sembrata un congedo. Pochi giorni dopo sono cominciate a circolare le voci di un interessamento di Rocco Commisso, che dopo aver tentato senza fortuna di acquistare il Milan ha deciso di riprovarci con la Fiorentina.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10633
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Calcio Notize

Messaggio da skywalker » 14/07/2019, 19:50

Bologna, Mihajlovic in lacrime: "Ho la leucemia, la sconfiggerò"

Immagine

L'annuncio dell'allenatore rossoblù: "Non ho paura, non dovete provare pena per me". Sabatini: "Resta lui in panchina"
Sinisa Mihajlovic ha la leucemia. L'allenatore del Bologna lo ha annunciato in conferenza stampa al Centro Tecnico di Casteldebole commuovendosi più volte davanti ai giornalisti.

"Ho visto il direttore tecnico Walter Sabatini che stava peggio di tutti - ha iniziato scherzando -, mi ha rubato la scena, e allora ho fatto di tutto per star peggio e riavere l'attenzione. Ho chiesto questa conferenza stampa per darvi la notizia per primo. Purtroppo o per fortuna abbiamo fatto alcuni esami, scoprendo anomalie. La cosa più difficile è stato far credere a mia moglie che avevo la febbre il giorno della partenza del ritiro, il giorno in cui in realtà dovevo fare ulteriori accertamenti: è leucemia. E' stata una bella botta, sono stato due giorni chiuso in camera a pensare a tutto, a riflettere, a piangere, ti passa tutta la vita davanti. Non sono lacrime di paura. Io rispetto la malattia, ma so che la vincerò. La guarderò dritta negli occhi, non vedo l'ora di andare martedì all'ospedale, prima comincio e prima fisico. E' in fase acuta ma attaccabile. Ci vuole tempo ma si guarisce. Ho spiegato ai giocatori in call conference, ho pianto anche con loro. Si deve affrontare come loro vanno in campo: attaccare, pressare, andare a fare gol. Questa sfida sicuramente la vincerò non ci sono dubbi, per me, per la mia famiglia, per tutti quelli che mi vogliono bene, e sono parecchi. Ho ricevuto 500-600 telefonate e messaggi, mi scuso per non aver risposto, volevo stare con me stesso per affrontare con serenità e coraggio quel che devo affrontare, spero mi capiscano. Ringrazio tutto il Bologna, mi han fatto capire che sono uno di famiglia, che mi vogliono bene. Come ho detto ai giocatori, ho bisogno di aiuto per vincere questa sfida. In questi giorni ho pianto molto, mi sono commosso, ma non mi piace che si pianga con me, non voglio far pena a nessuno".
"Faccio sempre i controlli periodici, perché mio padre è morto di cancro - ha raccontato -. Pensi sempre che a te non succeda mai, la mia unica speranza è di averla presa in tempo, in anticipo".

Sabatini lo aveva introdotto così: "Il mister ha deciso con molto coraggio di incontrare la stampa, gli siamo vicini, idealmente tutto il club è qui, questo uomo ha in mano il Bologna, gli vogliamo bene, noi siamo al suo fianco, andiamo avanti con lui, lui resta l'allenatore del Bologna qualsiasi cosa accada, preferisco Sinisa con 2-3% in meno che chiunque altro: gli basta per essere il migliore". Il medico del Bologna, Gianni Nanni, ha informato che il tecnico rossoblù verrà curato a Bologna.
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10633
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 7 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Calcio Notize

Messaggio da skywalker » 17/07/2019, 9:38

Daniele De Rossi ha deciso: giocherà nel Boca Juniors

Immagine

L'ex capitano della Roma verso l'Argentina. Burdisso il regista dell'operazione
Il 26 maggio l'ultima partita di De Rossi con la maglia della Roma contro il Parma. Quasi due mesi dopo sembra arrivata la decisione: continuare a giocare, mentre quella di lasciare definitivamente appare per ora messa da parte. Nel futuro del centrocampista non ci sarà una squadra italiana come la la Fiorentina di Montella ma il Boca Juniors di un suo vecchio compagno di squadra, ovvero Nicolas Burdisso. Operazione che si definirà nelle prossime ore con un contratto fino a marzo da 500 mila euro. Il campionato argentino, infatti, finisce l'otto dello stesso mese per poi riprendere a il 29 gennaio. Tra venerdì e sabato è atteso a Buenos Aires, ma senza la famiglia. De Rossi ha continuato ad allenarsi anche in vacanza come testimoniavano i social della moglie Sarah per farsi trovare pronto per il big match del primo settembre contro il River.
Immagine


Rispondi

Torna a “Calcio”