• Bentornato su SardegnaIsland

Dinamo Sassari

Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10971
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 8 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 17/06/2019, 8:22

Basket, finale scudetto: magnifica Dinamo, batte Venezia 95-88 e si porta sul 2-2
Al PalaSerradimigni la squadra di Pozzecco domina per tre quarti, poi soffre ma contiene il ritorno degli avversari. Martedì gara 5 in trasferta

Immagine

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari domina, spreca, ma alla fine contiene la rimonta della Reyer Venezia e si impone 95-88 nella gara 4 della finale scudetto al PalaSerradimigni oggi, domenica 16 giugno.

Ora la serie è sul 2-2, prossima sfida martedì 18 giugno a Venezia.

La squadra di Pozzecco ha mantenuto saldamente il controllo della partita per tre quarti, poi negli ultimi dieci minuti Venezia si è riavvicinata pericolosamente fino a -3 nell'ultimo minuto. Ma la Dinamo alla fine l'ha spuntata.
Thomas (19 punti) e Cooley (18) i migliori marcatori per Sassari.
Dopo il primo quarto concluso 23-16, Sassari aveva raggiunto anche un vantaggio di 14 punti, trascinata da uno Spissu perfetto. Venezia si è poi riavvicinata grazie a una serie di tiri da 3: 51-41 per Sassari alla fine del primo tempo. Poi un'ulteriore accelerazione della Dinamo, che ha segnato 30 punti nel terzo quarto, con Thomas protagonista, portandosi sull'81-65.

Banco di Sardegna: Spissu 9, Smith 10, McGee 11, Carter 12, Devecchi 2, Magro, Pierre 12, Gentile, Thomas 19, Polonara 2, Diop ne, Cooley 18. All. Pozzecco.

Umana Reyer: Haynes 22, Stone 7, Bramos 9, Tonut 7, Daye 16, De Nicolao 6, Vidmar 6, Biligha ne, Giuri 2, Mazzola, Cerella 3, Watt 10. All. De Raffaele.

Parziali: 23-16; 51-41; 81-65, finale 95-88


Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10971
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 8 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 22/06/2019, 8:47

Dinamo da impazzire: tutta la Sardegna sogna lo scudetto
Dopo l'ultima vittoria che ha portato la serie sul 3-3 si decide tutto al Taliercio

Immagine

Ora
il sogno è a un passo. A Venezia, Mestre, insomma lì, sulla laguna, nel forno a microonde del Taliercio si deciderà tutto, sabato 22 giugno, ore 20.45. "Qui si fa la storia" come canta Vasco Rossi. E Sassari sogna, la Sardegna sogna per questa Dinamo "Pozzesca" capace di trasformarsi da Cenerentola nella prima parte della stagione a Principessa del basket italiano. Il campionato sembra una sceneggiatura scritta da Quentin Tarantino: prima parte sonnecchiosa, quasi noiosa. Seconda parte adrenalina a mille, splatter, bombe, rimonte, cammino costellato di cadaveri degli avversari (sportivamente parlando).
I fotogrammi dell'ultima impresa raccontano di una Dinamo che non si arrende, che mostra la faccia dura, la convinzione di chi ha la forza per arrivare sino in fondo, e vincere. C'è la foto di Cooley, che segna 26 punti, dinamite pura sotto canestro con gli avversari che prendono colpi più che darli e non riescono a fermarlo.C'è Spissu, che esce nel momento decisivo, bombarda la retina, mette insieme punti preziosi come diamanti, e poi corre felice sul parquet con le braccia aperte quasi ad abbracciare tutto il palazzetto.

Finale playoff, cuore e orgoglio Dinamo: Venezia battuta in gara6
Sabato si giocherà la finalissima a Mestre e la squadra che vincerà si aggiudicherà lo scudetto 2019

Ora il sogno è a un passo. A Venezia, Mestre, insomma lì, sulla laguna, nel forno a microonde del Taliercio si deciderà tutto, sabato 22 giugno, ore 20.45. "Qui si fa la storia" come canta Vasco Rossi. E Sassari sogna, la Sardegna sogna per questa Dinamo "Pozzesca" capace di trasformarsi da Cenerentola nella prima parte della stagione a Principessa del basket italiano. Il campionato sembra una sceneggiatura scritta da Quentin Tarantino: prima parte sonnecchiosa, quasi noiosa. Seconda parte adrenalina a mille, splatter, bombe, rimonte, cammino costellato di cadaveri degli avversari (sportivamente parlando).

I fotogrammi dell'ultima impresa raccontano di una Dinamo che non si arrende, che mostra la faccia dura, la convinzione di chi ha la forza per arrivare sino in fondo, e vincere. C'è la foto di Cooley, che segna 26 punti, dinamite pura sotto canestro con gli avversari che prendono colpi più che darli e non riescono a fermarlo.C'è Spissu, che esce nel momento decisivo, bombarda la retina, mette insieme punti preziosi come diamanti, e poi corre felice sul parquet con le braccia aperte quasi ad abbracciare tutto il palazzetto.

C'è Carter, spesso comprimario in questa lunghissima e straordinaria stagione, che tira fuori dal cilindro due triple all'inizio del quarto quarto che annichiliscono le speranze di Venezia e chiudono la partita. E c'è McGee, letteralmente sontuoso. Due triple nel terzo quarto, in avvio, a far capire che dopo i primi due quarti balbettanti, la Dinamo aveva cambiato registro. E c'è la schiacciatona del quarto quarto. Il "poster" della partita, della serie scudetto, anzi no del campionato. Roba da Nba come ricorda il marchio del manicotto copribraccio sinistro che l'americano indossa in ogni partita.
E c'è una squadra che, al di là dei singoli, ha dimostrato che ha tante carte in mano da giocare. Tante frecce da scoccare: Smith, Polonara, Gentile e Pierre. E ancora Magro e capitan De Vecchi, insieme a Diop. Tutti importanti, gli uomini di coach Pozzecco, la squadra che ha fatto del gruppo la sua prima arma, letale. Venezia ultimo atto, insomma. Ma la banda Pozzecco è pronta, il 3-3 è uguale a quello della serie tricolore del 2015. Allora gara sette si giocò a Reggio Emilia, stavolta a Venezia-Mestre. Lontano dalla Sardegna ma vicino al cuore dei sardi, che tiferanno tutti per i "Giganti".
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10971
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 8 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 24/06/2019, 11:01

Sassari abbraccia i Giganti: "Dinamo, grazie lo stesso"
Grande accoglienza per i biancoblu reduci dalla sconfitta nel match scudetto contro Venezia

Immagine

Sassari abbraccia la Dinamo, reduce dalla più che onorevole sconfitta in gara 7 contro Venezia e tornata in Sardegna con l'amaro in bocca per lo scudetto rimasto a un solo, semplice passo.

Pozzecco (senza più barba) e i "giganti" biancoblù hanno sfilato per il centro della città a bordo di un pullman scoperto, accolti dai tifosi come veri e propri trionfatori.

Perché, come ha detto lo stesso coach (che ha speso parole di vera stima e vero affetto per i suoi giocatori), "solo chi non ha dato l'anima esce sconfitto. E noi l'anima l'abbiamo messa tutta".

Poi il saluto della folla, sul palco di piazza d'Italia, a tutti i protagonisti della stagione che ha portato, oltre alla finale scudetto, anche la vittoria in Europe Cup, da De Vecchi a Spissu, passando per Polonara, Thomas, McGee e Cooley.

Un gruppo che, come ha ricordato il presidente Stefano Sardara in un lungo post su Instagram, ha saputo regalare "emozioni uniche, in una stagione fantastica che va ben oltre i record di vittorie, della vittoria europea e della finale scudetto. Un gruppo fantastico guidato da un coach fantastico e da uno staff tecnico, fisioterapico e medico di primo livello. Un corpo e un'anima sola. Sono orgoglioso di tutti loro".
Immagine


Avatar utente
Non connesso

skywalker
Amministratore
Amministratore
Connesso: No
Messaggi: 10971
Iscritto il: 23/05/2018, 21:10
Località: Sardegna
Umore:
Has thanked: 8 times
Been thanked: 1 time
Gender:
Zodiac:
Contatta:
Italy

Dinamo Sassari

Messaggio da skywalker » 23/09/2019, 11:53

La Supercoppa è della Dinamo: Venezia ko 83-80 all'overtime
Seconda Supercoppa per la Dinamo e vendetta servita contro Venezia, contro cui aveva perso la finale scudetto due mesi fa

Immagine

Tre mesi dopo è Sassari a sorridere contro i campioni d'Italia: 83-80 dopo un supplementare. A Bari il Banco di Sardegna solleva la sua seconda Supercoppa, il secondo trofeo di coach Pozzecco e il sesto nella storia del club.

I numerosi tifosi sardi festeggiano impazziti insieme a molti spettatori pugliesi che tifavano la Dinamo. Gara dominata sino al +20, quasi persa sulla rimonta di Venezia e infine rivinta al supplementare.

Coach Pozzecco rimette lo stesso quintetto base: Spissu, Vitali, Evans, più Pierre che piazza due triple e Bilan che fa male dentro l'area e anche correndo bene in transizione: 12-4 dopo 6', addirittura 20-6 al 9' con Venezia che spadella da tre (0/7) e perde Day per espulsione conseguenti a fallo intenzionale e tecnico per flopping.

Nel secondo quarto show di Jerrells che fa 4/4 da tre e promuove l'allungo sino al +19 con Venezia che a parte la forza di Vidmar ha poco per rientrare in partita visto che fa 1/13 da oltre l'arco: 41-24 al riposo. Il terzo quarto si apre con la tripla di Spissu per il +20, ma Venezia si ricorda di avere la migliore difesa della serie A e inizia a soffocare l'attacco sassarese, che non riesce più a segnare e i lagunari attaccano di più il ferro e con un break di 16-3 riapre il match: 47-40 al 27'.

Chappell prende per mano Venezia: difende e segna due volte dalla grande distanza. Il vantaggio sassarese è di soli 5 punti, ma ci pensano Gentile e soprattutto una rubata di Evans con libero praticamente allo scadere a riportare in doppia cifra il divario: 58-48. Ma Filloy apre con 8 punti l'ultimo quarto e in entrata Chappell riduce il distacco e dopo errori banali di Sassari Watt paregia: 60-60 al 35'. Esce con 5 falli Spissu. Venezia con le triple di Bramos e Filloy guadagna il supplementare: 69-69.

Nel supplementare Bramos segna la tripla del +3 di Venezia, però Vitali segna due bombe, e McLean e Pierre sono glaciali dalla lunetta. È il trionfo. Pozzecco lancia la camicia ai tifosi e dedica la vittoria ai sardi: "Sono stati straordinari anche stasera".
Immagine


Rispondi

Torna a “Sport Basket”